In Fvg il record degli aumenti della benzina, Gorizia la più cara

In Fvg il record degli aumenti della benzina, Gorizia la più cara
Friuli Oggi ECONOMIA

Come scrive in una nota l’Unione Nazionale Consumatori “l’inflazione è decollata per colpa dei beni energetici, senza i quali a ottobre scenderebbe dal 3% all’1,1%

Lo rende noto l’ultimo rapporto pubblicato dall’Unione Nazionale Consumatori, che ha usato come base d’analisi i dati Istat relativi ai tassi d’inflazione del mese di ottobre.

Infatti, Gorizia risulta la seconda in Italia, dopo Grosseto con 21,1%, seguita al terzo posto da Trieste e quarto da Udine (Friuli Oggi)

Ne parlano anche altri media

Nella top ten delle città sotto la media nazionale anche Palermo, in ottava posizione con +23,1% e Roma, al nono posto con +23,6%. (AnconaToday)

Rispetto all’aumento del 37,5% di Verona contrasta infatti, dopo Cagliari, il 18,6% di Sassari e il 19% di Catania. La provincia di Forlì-Cesena si è conquistata il terzo gradino del podio grazie al rincaro dei prezzi di energia elettrica, gas e altri combustibili. (Corriere Romagna)

In media in Italia la voce Energia elettrica, gas e altri combustibili, che include luce (mercato tutelato e libero), gas, gasolio per riscaldamento e combustibili solidi è salita del 26,9% da ottobre 2020 con una stangata annua a famiglia pari a 355 euro. (CasertaNews)

Bollette di luce e gas sempre più care: Lodi al settimo posto per gli aumenti

Considerando le regioni a vincere questa non gratificante classifica è il Friuli-Venezia Giulia con un +14,4 per cento Al secondo posto Gorizia, +15,3 per cento, e al terzo Trieste con +15,1 per cento. (Prima Treviso)

I rincari della bolletta luce e gas variano da Nord a Sud e nelle stesse aree geografiche: i prezzi sono diversi e le disparità tra le varie città italiane sono talvolta notevoli. Stangata bollette luce e gas: le città italiane che pagheranno di più. (LettoQuotidiano)

Lodi ai vertici nazionali per i maggiori aumenti sulle utenze luce e gas, mentre è sotto la media per i costi del carburante, anche se di poco. A stilare la classifica delle città italiane con gli aumenti più pesanti è stata l’Unione Nazionale Consumatori su elaborazione dei dati Istat dell’inflazione di ottobre. (Il Cittadino)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr