Inter-Shakhtar Donetsk 2-0, 5 verità: nerazzurri agli ottavi, Inzaghi è riuscito laddove Conte e Spalletti fallirono

Inter-Shakhtar Donetsk 2-0, 5 verità: nerazzurri agli ottavi, Inzaghi è riuscito laddove Conte e Spalletti fallirono
Eurosport.it SPORT

Inter-Shakhtar Donetsk, match valido per la 5a giornata del girone D di questa Champions League, è terminato con il punteggio di 2-0 a San Siro .

Per i nerazzurri, dopo aver racimolato solo un punto nelle prime due partite e un calvario lungo 10 anni, si riaprono le porte degli ottavi di finale .

La società sa come la penso". Champions League Dzeko show, Shakhtar KO: nerazzurri agli ottavi 16 ORE FA

Roberto De Zerbi, dopo mesi e mesi sulla cresta dell’onda, sembra aver sbattuto la faccia contro il muro della Champions League. (Eurosport.it)

Ne parlano anche altre testate

Finalmente i nerazzurri strappano, dopo dieci anni di attesa, il pass per gli ottavi di finale. Dopo tanta attesa si ode l'Inter far festa. (passioneinter.com)

Infatti il primo gol di Dzeko è stata una bella liberazione perché era un momento importante della partita, sono stato contento di esultare insieme ai ragazzi". Sono contento di allenarlo, lo affrontavo sempre da avversario ed era sempre un problema (Fcinternews.it)

5,5 Handanovic Il rilancio sbagliato che colpisce Brozovic e che può costare caro. Insufficienti solo il portiere e Correa. Alessandro Cavasinni. Handanovic peggiore in campo, Perisic e Dzeko i migliori: questi gli estremi delle pagelle della Gazzetta dello Sport dopo il 2-0 nerazzurro allo Shakhtar (Fcinternews.it)

Calhanoglu: 'Sto lavorando molto di più, essere all'Inter è un onore. L'obiettivo è lo scudetto'

L'Inter di Inzaghi nasce qui Che l'Inter abbia trovato la qualificazione agli ottavi non dovrebbe essere una notizia. (Sport Mediaset)

L’ha stabilito al primo start di Dzeko che ha aperto alla concessione del pass per gli ottavi, traguardo che all’Inter mancava da dieci anni. Nel giro di tre giorni Simone ha battuto il Napoli, rientrando in corsa per lo scudetto, e riportato l’Inter tra le prime sedici d’Europa, cosa che a Conte non era riuscita: il presente è tutto suo”, si legge. (fcinter1908)

Sto facendo molto bene, anche fisicamente mi sento molto bene. Volevo aiutare la squadra che mi ha fatto sentire a mio agio già dal primo giorno. (Calciomercato.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr