Eco-incentivi auto, al via la nuova tornata di bonus per sostenere il mercato

Il Fatto Quotidiano ECONOMIA

Un fondo da 350 milioni di euro: a tanto ammontano le risorse statali per il rifinanziamento degli ecoincentivi dedicati al settore auto, derivati dalla legge di conversione del Decreto Sostegni bis.

In questo caso viene riconosciuto un contributo fino 2.000 euro, calcolato in base alla fascia di emissione di CO2: per le auto 0-60 g/km il contributo ammonta a 2.000 euro, per le 61-90 g/km è di 1.000 euro e per le 91-160 è di 750 euro. (Il Fatto Quotidiano)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Cinquanta milioni sosteranno l’acquisto di veicoli commerciali e speciali, di cui 15 milioni esclusivamente per quelli 100% elettrici. In questo caso viene riconosciuto un contributo fino 2.000 euro, calcolato in base alla fascia di emissione di CO2: per le auto 0-60 g/km il contributo ammonta a 2.000 euro, per le 61-90 g/km è di 1.000 euro e per le 91-160 è di 750 euro. (La Stampa)

Incentivi auto nuove. -Auto nuove 0-20 g/km senza rottamazione: 4.000 euro Ecobonus Stato + 1.000 euro extrabonus Stato + 1.000 euro (+Iva) dealer;. -Auto nuove 0-20 g/km con rottamazione: 6.000 euro Ecobonus Stato + 2.000 euro extrabonus Stato + 2.000 euro (+Iva) dealer;. (Gazzetta del Sud)

Ripartono le prenotazioni degli incentivi per l’acquisto di nuovi veicoli a basse emissioni, previsti dal decreto Sostegni bis. 200 milioni per acquistare, esclusivamente con rottamazione, i veicoli con emissioni comprese tra 61-135 g/km CO2 (La Provincia di Biella)

Bonus auto con emissioni da 61 a 135 g/km CO2. Per le auto con emissioni da 61 a 135 g/km lo schema da seguire è invece questo:. Auto nuove 61-135 g/km con rottamazione: 1500 euro di Stato + 2.000 euro (+Iva) intermediario;. (The Wam.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr