Gb: oggi il distacco del supporto vitale per Archie

Gb: oggi il distacco del supporto vitale per Archie
Alto Adige INTERNO

Parlando a Sky News la scorsa notte, la madre Hollie Dance ha detto che l'ospedale "ha chiarito che non abbiamo più opzioni"

- ROMA, 06 AGO - Previsto per oggi il distacco dalle macchine che tengono in vita dal 7 aprile il 12enne inglese Archie Battersbee, dopo un incidente domestico che lo ha ridotto in stato vegetativo e in una condizione definita dai medici di morte delle cellule cerebrali "altamente probabile". (Alto Adige)

Su altri media

Archie Battersbee, altro no per la famiglia: il giudice blocca il trasferimento del 12enne in hospice L’Alta Corte di Londra ha appena respinto anche l’ultima istanza avanzata dai genitori di Archie Battersbee, il 12enne in coma da aprile a cui a breve verrà staccata la spina, per ottenere almeno il trasferimento del bambino in un hospice vicino a casa. (Fanpage.it)

Hollie continua a ribadire che dei medici di altre nazioni, tra cui l’Italia, sono disponibili a tentare di salvare la vita di Archie. Difronte all’ineluttabile i genitori del piccolo Archie hanno chiesto il trasferimento in un hospice, guadagnando ancora tempo per il figlio. (Vatican News - Italiano)

Il dodicenne era stato trovato privo di conoscenza in casa il 7 aprile scorso in casa a Southend, nell’Essex, con una corda attorno al collo. Lo stop alla ventilazione assistita e ai trattamenti che tengono in vita il bambino era previsto per le ore 11 di oggi, le 12 in Italia. (Il Fatto Quotidiano)

Staccate le macchine che lo tenevano in vita: il piccolo Archie è morto

Ma, secondo i genitori del ragazzo, al Royal London, viste le circostanze che ormai si sono create, Archie non può morire in pace e con dignità Un medico fra quelli che hanno in cura Archie ha spiegato che anche l'ospedale gli avrebbe «consentito di morire pacificamente e privatamente nell'abbraccio della famiglia che amava». (Vanity Fair Italia)

I genitori però hanno dato battaglia e si sono rivolti alla Corte Europea per i Diritti dell’Uomo La storia di Archie Battersbee. La vicenda che arriva dall’Essex, Inghilterra, ha mobilitato l’opinione pubblica europea. (Virgilio Notizie)

La decisione è stata assunta all'indomani del no dell'Alta Corte di Londra alla richiesta dei genitori di trasferire il bambino in un hospice vicino a casa in Essex per un "ricovero dignitoso" nelle sue ultime ore. (YouTG.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr