Mps, Profumo e Viola condannati a 6 anni per falso in bilancio a aggiotaggio

Mps, Profumo e Viola condannati a 6 anni per falso in bilancio a aggiotaggio
SienaFree.it SienaFree.it (Economia)

Mps, Profumo e Viola condannati a 6 anni per falso in bilancio a aggiotaggio. Sono stati condannati a sei anni di reclusione dalla seconda sezionde del Tribunale di Milano, Alessandro Profumo e Fabrizio Viola finiti sotto processo in qualità di ex presidente ed ex ad di Mps in un filone dell'indagine sulla banca senese.

Oltre ai sei anni e alla sanzione pecuniaria di 2.5 milioni ciascuno, Profumo e Viola sono stati condannati anche alle pene accessorie di rito, tra cui 5 anni di interdizione dai pubblici uffici e due anni di interdizione dagli uffici direttivi di imprese. (SienaFree.it)

La notizia riportata su altri giornali

Una Babele di norme in cui i capi azienda rischiano solo se l’etica prevale o se la politica s’impone. Ecco com'è stata recepita dalle partecipate di Stato. La condanna di Alessandro Profumo, oggi alla guida di Leonardo, fa esplodere le contraddizioni sui requisiti di onorabilità dei manager di Stato. (Il Fatto Quotidiano)

Siamo sicuri che i nostri assistiti abbiano operato correttamente", ha commentato l'avvocato Adriano Raffaelli, difensore insieme a Francesco Mucciarelli, di Profumo e Viola. A settembre Alessandro Profumo è stato nominato presidente dell’Associazione europea delle industrie dell’Aerospazio Difesa e Sicurezza (ASD). (Sputnik Italia)

Le azioni Leonardo hanno perso fino al 3% all’apertura di Piazza Affari. Previsioni ottimistiche su Leonardo. La novità della condanna di Profumo non sta intaccando le previsioni ottimistiche degli analisti sulle prossime performance in Borsa di Leonardo. (Money.it)

I 5 stelle chiedono le dimissioni di Alessandro Profumo: “Dopo la condanna rimetta il mandato da ad di…

Il tribunale li ha ritenuti responsabili dei capi di imputazione B e C, cioè false comunicazioni sociali relative alla semestrale del 2015 e aggiotaggio. L’accusa era di false comunicazioni sociali e manipolazione informativa (aggiotaggio) per la contabilizzazione dal 2012 alla semestrale 2015 di derivati per 5 miliardi presentati a bilancio come BTp. (Il Fatto Quotidiano)

Il fascicolo, che coinvolge anche Paolo Salvadori, ex presidente del collegio sindacale di Mps, era stato inizialmente aperto a Siena, poi trasmesso a Milano. l 25 luglio del 2019, il Gip Guido Salvini ha chiesto ai tre pm Baggio, Clerici e Civardi un supplemento di indagini "di mesi nove", ritrasmettendo il fascicolo ai magistrati milanesi. (La Repubblica)

Il tribunale li ha ritenuti responsabili dei capi di imputazione B e C, cioè false comunicazioni sociali relative alla semestrale del 2015 e aggiotaggio. L’accusa era di false comunicazioni sociali e manipolazione informativa (aggiotaggio) per la contabilizzazione dal 2012 alla semestrale 2015 di derivati per 5 miliardi presentati a bilancio come BTp. (Il Fatto Quotidiano)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr