Piazza Affari piatta. Europa in calo

Borsa Italiana ECONOMIA

S&P-500. Euro / Dollaro USA. oro. Francoforte. Londra. Parigi. Mediaset. (Teleborsa). (Teleborsa) -.

Tiene invece la piazza di Milano che si ferma sulla linea di parità.

Sui titoli peggiori del FTSE MIB pesa lo: oggi giornata di dividendi per Banca Generali, Banca Mediolanum, FinecoBank, IntesaSanpaolo, Mediobanca, Poste Italiane, Recordati, Tenaris e Terna.

Fuori dal paniere principale è toccato a Banca Profilo e Danieli. (Borsa Italiana)

Ne parlano anche altre testate

Partita in buon rialzo dopo il +30% incassato ieri, viaggia ora a 0,446 euro dopo un picco negativo a -3%. Prevalgono i ribassi tra le banche: Unicredit piatta, Intesa Sanpaolo cede 1% in linea con l'indice settoriale europeo (Yahoo Finanza)

In questo contesto, "se Telecom Italia dovesse cambiare proprietà, allora un takeover da parte di un fondo di private equity sarebbe il modo più probabile di farlo". Terza cosa, la prospettiva di una Telecom Italia che trovi un cavaliere bianco nelle vesti di un altro operatore telefonico europeo è pari a zero. (Finanzaonline.com)

A Wall Street il Dow Jones dimentica i guadagni dovuti alla pubblicazione dei Pmi preliminari di novembre negli Usa e scivola dello 0,06%. Spread Btp/Bund a 128 punti (Milano Finanza)

Tra i singoli titoli ribassi consistenti per i titoli del risparmio gestito: -3,83% Banca Generali, -3,47% Azimut, -3,33% Finecobank. Tra i pochi titoli a schivare le vendite c'è stata anche ENI (+0,42%) grazie alla risalita del petrolio (Yahoo Finanza)

Il Petrolio (Light Sweet Crude Oil) è sostanzialmente stabile su 75,93 dollari per barile.Avanza di poco lo spread , che si porta a +120 punti base, evidenziando un aumento di 1 punti base, con il rendimento del BTP a 10 anni pari allo 0,83%. (Borsa Italiana)

Il mercato vorrebbe vederci più chiaro e fa una tara all'Opa di Kkr che al momento, di fatto, non c'è. BPER sale dello 0,3%, mentre FINECOBANK (-2,7%) e MEDIOBANCA (-2%) confermano la debolezza delle ultime sedute (Yahoo Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr