Inflazione Cina: indice prezzi produzione +9% a maggio, record da 2008. Pechino dà il via a controllo prezzi?

Inflazione Cina: indice prezzi produzione +9% a maggio, record da 2008. Pechino dà il via a controllo prezzi?
Finanza.com ECONOMIA

Laura Naka Antonelli 9 giugno 2021 - 07:28. MILANO (Finanza.com). Boom in Cina per l'indice dei prezzi alla produzione, termometro - insieme all'indice dei prezzi al consumo - del trend dell'inflazione.I prezzi delle commodities più alti hanno portato i prezzi alla produzione a volare del 9% su base annua nel mese di maggio, al ritmo più forte dal 2008.Il balzo è stato superiore al +8,5% atteso dal consensus e al +6,8% di aprile. (Finanza.com)

La notizia riportata su altri media

Titoli a 5 anni, rendimento in ribasso allo 0,736%. (Il Sole 24 Ore Radiocor Plus) - New York, 09 giu - Prezzi in rialzo per i titoli di Stato americani, alla vigilia del dato sui prezzi al consumo (Cpi), uno dei piu' monitorati per valutare l'inflazione. (Borsa Italiana)

Anche se vediamo che la forte domanda degli investitori per gli ETF sul settore dell’energia continuerà nel breve termine, in realtà preferiamo un altro settore delle materie prime, i materiali, per la loro esposizione all’attuale contesto reflazionistico. (FocusRisparmio)

Una crescita eccessiva dei prezzi al consumo costringerebbe molte Banche centrali a rivedere le politiche monetarie espansive (rafforzate con la pandemia) Se l’anno scorso abbiamo assistito alla peggior recessione dell’ultimo secolo, oggi il mondo sta rapidamente tornando “back on track”. (ISPI)

Borsa: Asia debole con balzo prezzi in Cina

1 Minuto di Lettura. . . . (Teleborsa) - I prezzi alla produzione in Cina registrano un balzo annuo del 9%, nel mese di maggio, in accelerazione rispetto al +6,8% di aprile. Secondo i dati diffusi dall'Ufficio nazionale di statistica buona parte dell'aumento è da imputarsi all'aumento dei prezzi delle materie prime. (ilmessaggero.it)

Da segnalare che il dato di aprile relativo all'inflazione Usa aveva rinfocolato i timori dell'inflazione, in quanto salito del 4,2%, al ritmo più veloce dal 2008. (Yahoo Finanza)

Tokyo e Sydney hanno ceduto lo 0,3%, Seul l'1%, Hong Kong arretra dello 0,3% mentre Shanghai (+0,1%) e Shenzhen (-0,1%) sono poco mosse. (Tiscali.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr