Caltanissetta, Simit. Mazzola: “Vaccino Covid evita effetti long virus”

il Fatto Nisseno SALUTE

“Il management del post-Covid non puo’ che essere interdisciplinare in ragione del fatto che c’e’ un coinvolgimento di tutti gli organi.

I pazienti possono manifestare depressione, oppure sindrome post traumatica da stress, disturbi del sonno, possono avere necessita’ persistente di ossigenoterapia anche dopo la dimissione dall’ospedale, o tachicardia come nel caso della disfunzione cardiaca”.

Lo ha annunciato il direttore dell’unita’ operativa complessa di malattie infettive dell’ospedale Sant’Elia Giovanni Mazzola, durante il XII congresso regionale della Simit – Societa’ Italiana di malattie infettive e tropicali – che durante la sua relazione ha illustrato cos’e’ la sindrome da long covid. (il Fatto Nisseno)

Ne parlano anche altre fonti

Cosa è la sindrome da long covid. Durante la sua relazione, il primario infettivologo Giovanni Mazzola ha illustrato cos’è la sindrome da long covid. I giovani ricercatori hanno presentato studi, in italiano e in inglese, in tema di Covid, Hiv, sifilide e tubercolosi (BlogSicilia.it)

Il “Long Covid” è una sindrome caratterizzata da stanchezza cronica, mal di testa, forte astenia. Alcuni pazienti lamentano anche forti difficoltà a dormire, altri, invece, un’ipersonnia. (Quotidianpost.it)

Il long Covid potrebbe essere causato da un sovraccarico di minuscoli coaguli “intrappolati” nel sangue dei pazienti, anche settimane dopo la guarigione. Uno studio realizzato in Sudafrica, spiega i sintomi e le complicazioni nei casi di long Covid. (brevenews.)

I pazienti possono manifestare depressione, oppure sindrome post traumatica da stress, disturbi del sonno, possono avere necessità persistente di ossigenoterapia anche dopo la dimissione dall’ospedale, o tachicardia come nel caso della disfunzione cardiaca”. (Quotidiano di Sicilia)

I pazienti possono manifestare depressione, oppure sindrome post traumatica da stress, disturbi del sonno, possono avere necessità persistente di ossigenoterapia anche dopo la dimissione dall’ospedale, o tachicardia come nel caso della disfunzione cardiaca. (CaltanissettaLive)

Per tutte le informazioni del caso si può telefonare ai numeri 030 3366237 oppure 030 3366361 (Brescia Oggi)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr