Vaccini, i medici contro l'abolizione dell'obbligo: “Sarebbe una prateria per i virus”

Vaccini, i medici contro l'abolizione dell'obbligo: “Sarebbe una prateria per i virus”
Articolo Precedente

next
Articolo Successivo

next
LA NAZIONE SALUTE

– "L’eliminazione dell’obbligo di vaccinazione per i minori di 16 anni avrebbe l’effetto di creare una prateria per i virus e di mettere in pericolo molti bambini, in particolare i più fragili. Ci auguriamo che il Parlamento blocchi una proposta senza logica e pericolosa". Così Pietro Dattolo, presidente dell’Ordine dei medici della provincia di Firenze, commenta l’emendamento sull’interruzione dell’obbligo di vaccinazione per gli under 16 e i minori non accompagnati proposto dal senatore della Lega, Claudio Borghi: vorrebbe abolire la legge Lorenzin che impone l’obbligo di 12 vaccini ai bambini per potersi iscrivere all’asilo. (LA NAZIONE)

La notizia riportata su altri giornali

"Non ho capito perché ci sono dei gonzi che, in caso di dichiarazione di inammissibilità del mio emendamento per la cancellazione della Legge Lorenzin, credono sia una mia sconfitta. 08 LUG (Quotidiano Sanità)

I dettagli saranno illustrati giovedì 11 luglio alle 10 al salone d’onore di Palazzo Donini a Perugia Il programma sarà presentato giovedì 11 luglio alle 10 nel salone d’onore di Palazzo Donini a Perugia, da Valter Pescatori, direttore del festival, alla presenza di Michele Moretti e Michele Capoccia, rispettivamente sindaco e assessore alla cultura del Comune di Marsciano, e Donatella Tesei, presidente della Regione Umbria. (Il Giornale dell'Umbria – il giornale on line dell'Umbria)

"L'ipotesi di abolire l'obbligo vaccinale non ha alcun razionale scientifico e comporterebbe il rischio sia di vanificare gli sforzi fatti negli ultimi anni, sia di favorire la comparsa di nuovi episodi epidemici di malattie che non possono assolutamente essere considerate né sconfitte né banali". (Alto Adige)

Vaccini, i medici: "Eliminare l'obbligo metterebbe in pericolo i più fragili"

La risposta della Società italiana di pediatria (Sip) sull’emendamento del senatore della Lega Claudio Borghi che vuole eliminare l’obbligo vaccinale pediatrico derubricandolo a una mera raccomandazione è arrivata. (Open)

La proposta del senatore Claudio Borghi di cancellare l’obbligo vaccinale per i bambini e ragazzi è una proposta di buon senso che risponde proprio a quei criteri della medicina basata sulle prove a cui dovremmo fare sempre riferimento. (AsSIS)

“L’eliminazione dell’obbligo di vaccinazione per i minori di 16 anni avrebbe l’effetto di creare una prateria per i virus e quindi di mettere in pericolo molti bambini, in particolare i più fragili. Ci auguriamo che il Parlamento blocchi questa proposta senza logica e pericolosa”. (LuccaInDiretta)