“Nel carcere di Santa Maria Capua Vetere violenza a freddo”, dice la ministra di Giustizia Cartabia

“Nel carcere di Santa Maria Capua Vetere violenza a freddo”, dice la ministra di Giustizia Cartabia
Fanpage.it INTERNO

La situazione a Santa Maria Capua Vetere. Nel corso dell'informativa a Montecitorio, Cartabia entra nello specifico dell'istituto in cui si sono verificate le paurose violazioni dei diritti dei detenuti e parla anche del sovraffollamento della struttura, elemento comune a tutto il sistema penitenziario italiano.

Usa parole durissime la ministra della Giustizia Marta Cartabia riferendo alla Camera sulle violenze nel carcere di Santa Maria Capua Vetere su cui pende una inchiesta con funzionari e agenti di Polizia Penitenziaria agli arresti. (Fanpage.it)

La notizia riportata su altri giornali

è stato sentito come persona informata sui fatti nell’ambito dell’inchiesta della Procura di Modena dopo avere presentato un esposto il 20 novembre del 2020. È un passaggio di una lettera scritta da C. (La Gazzetta di Modena)

Cartabia parla di "una sconfitta per tutti", “uso insensato della forza” e di "una ferita gravissima alla dignità della persona che è la pietra angolare della convivenza civile". (LE IENE)

Il brano è accompagnato da un video girato a Londra e celebra il rito collettivo del calcio e il ritorno alla vita del post pandemia in un continente vaccinato, "dalle strade di Dublino a Notre Dame", come canta il leader della band irlandese nel pezzo dal sound pop ma con la chitarra marchio di fabbrica del gruppo irlandese e una spruzzata di dance, assicurata dal dj e produttore olandese. (La7)

Cartabia: "Nel carcere di Santa Maria violenza a freddo. Indagini in tutti gli istituti della rivolte"

Va solo abolito come sono state abolite la schiavitù, la tortura e la pena di morte Sulla relazione di Marta Cartabia la Parlamento in merito ai fatti accaduti a Santa Maria Capua Vetere, l’associazione Nessuno tocchi Caino in una nota ha dichiarato quanto segue. (Il Riformista)

"Sono stati fatti gravi" quelli di Santa Maria Capua Vetere con un "uso insensato e smisurato della forza". "Dagli atti di indagine emerge che a Santa Maria Capua Vetere non si è trattato di una reazione a rivolte, ma di violenza a freddo", ha affermato la ministra. (Adnkronos)

Tra gli istituti sui quali dovranno insistere le nuove costruzioni, c'è anche Santa Maria Capua Vetere, "insieme a Rovigo, Vigevano, Viterbo, Civitavecchia, Perugia, Ferrara e Reggio Calabria". Mai aggressione, mai violenza, mai sopruso", ha rilevato la ministra. (La Repubblica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr