Petrolio, gli Usa sbagliano la mossa

Petrolio, gli Usa sbagliano la mossa
il Giornale ECONOMIA

La mossa di concerto è insomma come la morfina iniettata per contrastare un'infezione grave: non serve a nulla.

Anche perché il costo dei carburanti e del metano sta diventando una vera spina nel fianco di Biden.

La Casa Bianca, che sta anche vagliando se stoppare le esportazioni di petrolio Usa, si è detta pronta «a intraprendere ulteriori azioni, se necessario».

Doveva essere l'opzione nucleare capace di indurre alla resa i nemici, è invece solo una guerra combattuta a colpi di cerbottana. (il Giornale)

Se ne è parlato anche su altri media

La sfida di Biden all’Opec: rilascia le riserve di petrolio per raffreddare i prezzi dalla nostra inviata Anna Lombardi. Joe Biden (ansa). Decisione coordinata con Cina, Giappone, India, Corea del Sud e Gran Bretagna (La Repubblica)

(Reuters) – La Casa Bianca ha annunciato il rilascio di 50 milioni di barili di greggio dalle Strategic Petroleum Reserves degli Stati Uniti, nel tentativo di contenere l’aumento dei prezzi. (FX Empire Italy)

La quantità maggiore, di 32 milioni di barili, verrà immessa tramite lo strumento di “exchange” (scambio): in pratica, il petrolio rilasciato dovrà tornare nelle riserve negli anni successivi. In quel caso, era stata la crisi libica a spingere in alto i prezzi internazionali del petrolio. (Qualenergia.it)

Petrolio, Usa e altri 5 Paesi sfidano l'Opec: sul mercato 50 milioni di barili dalle riserve

Ecco perché il presidente Biden sta utilizzando tutti gli strumenti a sua disposizione per lavorare per abbassare i prezzi e affrontare la mancanza di offerta. Nelle ultime settimane, quando i rapporti su questo lavoro sono diventati pubblici, i prezzi del petrolio sono scesi di quasi il 10% (Nicola Porro)

Di interesse notare che tra questi figura anche Pechino, che è additata come nemico esistenziale degli Stati Uniti… Probabile che l’accordo sia avvenuto nel corso nel recente vertice tra Biden e Xi Jinping. (il Giornale)

Ad annunciare l'iniziativa, dopo voci di trattative che si rincorrevano da settimane, è stato un comunicato ufficiale della Casa Bianca. Washington impiegherà il petrolio delle riserve strategiche per cercare di raffreddare i prezzi. (Il Sole 24 ORE)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr