Recuperata la "scatola nera", ma la nave continua ad affondare

Ticinonline ESTERI

La "scatola nera" della nave portacontainer MV X-Press Pearl, che da alcuni giorni sta affondando al largo delle coste dello Sri Lanka dopo essere stata colpita da un incendio, è stata recuperata in queste ore.

Le autorità del Paese asiatico hanno infatti già vietato la pesca lungo circa 80 chilometri di costa

La causa dell'incendio non è stata infatti ancora determinata.

Fortunatamente, per il momento, le autorità portuali hanno escluso qualsiasi fuoriuscita di liquidi dal mercantile. (Ticinonline)

Se ne è parlato anche su altre testate

L’ennesimo disastro, come molti già ce ne sono stati e che, purtroppo, continueranno ad esserci Negli ultimi giorni India e Sri Lanka hanno collaborato per cercare di spegnere l’incendio a bordo, tentando soprattutto di evitare l’affondamento della nave. (Lanterna)

La maggior parte del carico della nave, che includeva 25 tonnellate di acido nitrico e altre sostanze chimiche sono state distrutte nell’incendio. “La nave trasportava 78 tonnellate di pellet di plastica e tantissime sostanze chimiche dannose per la natura. (Il Riformista)

esteri. Ora si potrà fare piena luce sulle responsabilità di uno dei peggiori disastri ambientali, quello della Pearl, una vera e propria carretta del mare che non avrebbe mai dovuto lasciare il porto di Gujarat in India (TG La7)

Nel video le immagini dei sommozzatori al lavoro La MV X-Press Pearl battente bandiera di Singapore ha iniziato ad affondare mercoledì scorso, a largo del porto di Colombo. (LaPresse)

Tutta da vedere e da vincere la partita inaugurale l’11 giugno contro la Turchia del perfido Erdogan, un motivo in più per cominciare alla grande Due operai sono morti dopo essere caduti dentro una cisterna, profonda alcuni metri, nell’azienda vinicola Fratelli Martini di Cossano Belbo (Cuneo). (Sicilianews24)

Oltre 60mila famiglie sono state colpite in diverse parti dello Stato, oltre 600 case sono rimaste danneggiate Alluvioni e frane improvvise hanno causato 14 morti e 5mila sfollati. (LaPresse) Almeno 14 persone sono morte, due risultano disperse e altre 5000 sono state costrette a lasciare le proprie case nello Sri Lanka a causa di inondazioni improvvise. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr