Minsk - "Non è la Bielorussia ma l'Ue che sta strumentalizzando i migranti"

Minsk - Non è la Bielorussia ma l'Ue che sta strumentalizzando i migranti
L'AntiDiplomatico ESTERI

E’ importante sottolineare che la Polonia ha inoltrato alla Bielorussia richieste assurde e irragionevoli, come quella di permettere a convogli umanitari polacchi di entrare in Bielorussia.

I migranti attraversano il territorio bielorusso per raggiungere i paesi dell'Unione Europea.

I fatti ci dicono che non è la Bielorussia che sta "strumentalizzando" i migranti, come l'UE e alcuni altri Stati predicano

Cannoni ad acqua sono stati posizionati proprio di fronte al filo spinato, a un paio di metri dai migranti. (L'AntiDiplomatico)

Su altre fonti

Questa considerazione deve condizionare la comunità internazionale e l’Unione Europea e impone un decisissimo cambio di passo. Nel nome della reale cooperazione tra gli Stati e le istituzioni comunitarie, della dignità, troppe volte calpestata e umiliata, della persona (L'HuffPost)

Da Mosca negano tutto, parlano di «isteria montata ad arte negli Stati Uniti da chi manda oltreoceano le proprie armate e critica movimenti insoliti nel nostro stesso territorio». In altre parole, chiede nuove norme europee in tema di immigrazione e batte cassa per costruire muri a Oriente (il Giornale)

Non che questa sia la prima volta. Prima di tutto, lo stupore. (La Repubblica)

Al confine tra Polonia e Bielorussia si deve cambiare tutto

In copertina: video tratto dalla pagina Facebook di Karwan Rawanduzy. Leggi anche: Secondo diversi ricercatori di Semantic Visions, azienda digitale che si occupa dell’attività sui social network legata alla crisi dei migranti, il video in questione non è l’unico ad aver portato i migranti al confine nella speranza di un futuro. (Open)

Ad Euronewes, la c**ommissaria europea agli affari interniYlva Johansson** ha detto che la Polonia dovrebbe permettere alle agenzie umanitarie l'accesso alla frontiera L'ennesimo smacco alle ambizioni diplomatiche di Minsk è arrivato da Peter Stano, principale portavoce dell'UE per gli affari esteri e la sicurezza. (euronews Italiano)

La scelta, folle, di Lukashenko, di favorire e organizzare un flusso di migranti verso l´Unione Europea, non è altro che il tentativo di giocare, utilizzando le persone come carne da macello, la propria partita. (Il Manifesto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr