Razzismo Liga, caso Diakhaby | Cala nega tutto: la risposta del Valencia

Razzismo Liga, caso Diakhaby | Cala nega tutto: la risposta del Valencia
Approfondimenti:
CalcioMercato.it SPORT

Se mi verrà detto il giocatore del Cadice che ha affermato ‘Se Cala si scusa torniamo in campo’ lascio il calcio domani stesso.

Il club, il suo presidente e Mouctar Diakhaby mantengono la convinzione di andare avanti per il bene del calcio e dimostrare l’errore, lottando contro il razzismo”

Il difensore spagnolo accusato di razzismo nega tutto: la replica del club e del francese. Un episodio che continua e continuerà a far discutere. (CalcioMercato.it)

Ne parlano anche altri giornali

Clamoroso quanto accaduto nella gara di Liga spagnola fra Cadice e Valencia, match interrotta per diversi minuti prima della fine del primo tempo. La squadra ospite ha abbandonato il campo per un presunto episodio di razzismo. (Tutto Napoli)

Il presunto episodio di razzismo in Cadice Valencia ha scosso di nuovo il mondo del calcio: Keita Balde si schiera con Diakhaby – . L’episodio avvenuto ieri al 37′ della sfida tra Cadice e Valencia getta una nuova ombra sul mondo del calcio. (Sampdoria News 24)

Il fatto è avvenuto ieri sera in campo durante la partita tra Cadice e Valencia, valida per la giornata della Liga. Il giocatore ha subito abbandonato il campo di gioco, seguito dagli altri calciatori del Valencia. (ilmessaggero.it)

Cadice-Valencia, furia Diakhaby: “Mi hanno detto nero di m…”

La prima notizia calcistica che troviamo nella homepage del Corriere della Sera, questa mattina, è dedicata alle polemiche di Cadice-Valencia nella giornata di ieri. "Secondo il Valencia - si legge - il difensore ha rivolto insulti razzisti al 24enne francese: l'arbitro però non sente nulla. (TUTTO mercato WEB)

No al razzismo", recita il tweet del Valencia. Il messaggio del Cadiz. Anche il Cadiz si è espresso al termine del match riguardo all'accaduto (QUOTIDIANO.NET)

Ora è arrivato il video messaggio del diretto interessato a 48 ore dall’episodio: “Ora sono calmo e voglio parlare. Io e i miei compagni abbiamo deciso di andare negli spogliatoi e poi uno di loro ha detto: 'Se ci scusiamo tornate in campo?'. (Tuttosport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr