Diego Costa, il Bologna e le verità (a modo suo) di Sabatini | Alfredo Pedullà

alfredopedulla.com SPORT

Altrimenti Diego Costa avrebbe avuto la strada spianata verso Bologna.

Dice il dirigente rossoblù: “Non è vero che Mihajlovic ha bocciato Diego Costa.

Diego Costa e il Bologna: non abbiamo avuto il tempo di ascoltare la registrazione di un intervento – stamattina – di Walter Sabatini a NettunoBolognaUno, ma abbiamo recuperato subito il terreno perduto.

Lo ringraziamo per aver confermato almeno la pista Diego Costa (ci mancherebbe pure…), il resto lo conosce meglio di noi, esattamente il contrario di quanto ha dichiarato. (alfredopedulla.com)

Ne parlano anche altre testate

Inoltre va sottolineato come l’entourage dell’attaccante non abbia bussato solo alla porta felsinea, ma anche a quella di Besiktas, Lille, Marsiglia e Roma. Le sensazione sempre più forte, rafforzata anche dal cauto ottimismo esternato ieri in conferenza stampa a Pinzolo dal d. (Zerocinquantuno.it)

Ieri si è aggiunta poi la querelle tra l'agente che ha fatto uscire la notizia del rifiuto nei confronti di Diego Costa da parte di Sinisa Mihajlovic e Walter Sabatini, che ha smentito a Radio Nettuno Bologna Uno (Tuttobolognaweb)

“Orsolini fa parte del nostro organico e non c’è nessuna richiesta da altre squadre in questo momento “Come tutte le operazioni di giocatori importanti, nascono in un modo e poi si trasformano. (1000cuorirossoblu.it)

Gli Spurs sono arrivati a 19 milioni più bonus compresi, ma il Bologna ne vorrebbe 22 Per Arnautovic servono soldi che possono arrivare dalla cessione di Tomiyasu. Fino al 15 luglio il Bologna era convinto di poter avere il centravanti austriaco a zero, ma lo Shanghai non lo libera e chiede 4 milioni. (Tuttobolognaweb)

Per quanto riguarda l’impianto provvisorio l’iter dovrebbe essere più semplice, conterrà 16.000 spettatori ed è stato importante rimanere a Bologna. I tifosi sono importanti per tutti i club e riavere il pubblico è il nostro desiderio». (Calcio News 24)

La ragione principale è che i 20 milioni cash chiesti dal Bologna per il cartellino del difensore giapponese, trasformabile in laterale alla bisogna e quindi gasperiniano dentro e fuori, a Zingonia n0n si vorrebbero spendere e a Londra invece sì. (Calcio Atalanta)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr