Green pass obbligatorio da venerdì 15 ottobre: chi deve averlo, chi controlla, chi è esente. La guida completa

Il Messaggero ESTERI

Cosa succede per i lavori in casa, dalle colf alle badanti fino a idraulici ed elettricisti?

Come organizzare i turni senza sapere se il lavoratore ha il pass o meno?

Green pass, come ottenerlo. Il certificato verde attesta di aver fatto almeno una dose di vaccino, di essere risultati negativi a un tampone molecolare effettuato nelle 72 ore antecedenti o rapido nelle 48 ore precedenti, oppure di essere guariti dal Covid nei sei mesi precedenti

Il Green pass da venerdì 15 ottobre sarà ancor di più un documento indispensabile per le attività quotidiane. (Il Messaggero)

Ne parlano anche altri giornali

Vale ad esempio per i servizi di pulizia, ristorazione, manutenzione e rifornimento dei distributori automatici, i consulenti, i corrieri. PENALIZZAZIONI E SANZIONI: Chi non ha il pass deve essere allontanato e ogni giorno di mancato servizio è considerato assenza ingiustificata. (La Sicilia)

Un caos ormai sotto gli occhi di tutti che porta il Veneto a chiedere a gran voce l’obbligo vaccinale. Cristina Giussani, Confesercenti, predica l’obbligo vaccinale dal primo giorno: «Si faccia ciò che si deve per uscire in fretta dalla pandemia economia». (Corriere della Sera)

Il Green pass da venerdì 15 ottobre sarà ancor di più un documento indispensabile per le attività quotidiane. Come organizzare i turni senza sapere se il lavoratore ha il pass o meno? (Il Messaggero)

Green pass per i lavoratori, si avvicina l'ora X per venerdì - Daily Verona Network

Negli scorsi giorni i sindacati dei pensionati veneti avevano lanciato l’allarme per quanto riguarda le badanti vaccinate con il vaccino russo Sputnik, non riconosciuto dall’Italia e che quindi non permette alle lavoratrici di ottenere il Green Pass. (Daily Verona Network)

"Il green pass è una norma nazionale che sta suscitando forti polemiche nel mondo del lavoro. Ritengo che se si fosse introdotto il principio dell'obbligatorietà vaccinale per i servizi essenziali, lo Stato avrebbe fatto il proprio lavoro di assumere su sè stesso la responsabilità di decisioni che oggi affida solo alla volontà individuale". (AgrigentoNotizie)

L'articolo I nuovi manager delle aziende vitivinicole si formano all’Università proviene da (Sicilia Economia)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr