Coronavirus, Lega Lazio: bene il bonus psicologico per i giovani

Coronavirus, Lega Lazio: bene il bonus psicologico per i giovani
askanews SALUTE

Venerdì 14 gennaio 2022 - 16:15. Coronavirus, Lega Lazio: bene il bonus psicologico per i giovani. Un servizio che va potenziato. CONDIVIDI SU:. . . . . . . . . . . Roma, 14 gen. (askanews) – “Esprimiamo soddisfazione per il ‘bonus psicologico’, messo in campo dalla Regione Lazio a favore dei giovani e dei fragili colpiti dalla pandemia, che rispecchia gli atti di indirizzo approvati dall’aula”.

“Occorre individuare più risorse possibili – sostengono i consiglieri – per la costituzione di ‘studi psicologici gratuiti’ al fine di fornire un servizio di assistenza e prestazione professionale rivolta ai minori, agli adolescenti e alle famiglie, potenziando, altresì, una rete di scambio tra medici di base e psicologi”

Lo affermano Laura Cartaginese e Angelo Tripodi, consiglieri regionali della Lega e primi firmatari della mozione approvata lo scorso giugno. (askanews)

Se ne è parlato anche su altri media

Nuovi fondi dalla Regione Lazio: Bonus psicologo e stanziamenti per i testi universitari – La Regione Lazio ha diramato due buone notizie relative a fondi destinati per l’acquisto di testi universitari e altri relativi alla prevenzione del disagio psichico:. (Tutto Golfo)

Nella Legge di Bilancio 2022 era stato proposto un Bonus Salute Mentale da 50 milioni di euro per aiutare economicamente le persone che decidono di rivolgersi a uno psicologo, uno psicanalista, uno psichiatra, uno psicoterapeuta. (Basilicata24)

Alcune regione, come il Lazio e la Campania, si stanno muovendo. Una petizione per il bonus psicologo. (La Repubblica)

BONUS PSICOLOGO/ Cancellato dalla Manovra, mentre la gente continua a soffrire

“A fronte dei miliardi investiti per fronteggiare la salute fisica nella pandemia- prosegue- la salute psicologica è stata oggetto di attenzione ed investimenti quasi inesistenti. (Dire)

Riduzione (Potenziale) dello stigma pubblico mentre personaggi famosi affrontano pubblicamente la propria battaglia per la salute mentale. 5. Il negazionismo del “don’t look up” continua ad avere il sopravvento, proprio come nel film di Adam McKay con Leonardo DiCaprio (Il Sole 24 ORE)

Si dà per scontato che dallo psicologo ci vadano solo le persone deboli, instabili, nevrotiche, malate, pericolose Peccato che per quanto riguarda i farmaci per il disagio mentale, per dirla brevemente la depressione, si pagano tutti e si pagano cari. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr