Stangata su colazione al bar, caffè verso 1,50 euro. Assoutenti, pesano rincari bollette e aumenti materie prime

Tiscali Notizie ECONOMIA

Lo denuncia Assoutenti, che segnala rincari a macchia di leopardo per i listini di caffè, cappuccino e cornetti presso i bar della penisola.

"E purtroppo siamo solo all'inizio - avverte Truzzi - Se l'emergenza bollette proseguirà nel 2022, e a fronte delle quotazioni delle materie prime ancora alle stelle, la classica tazzina di caffè consumata al bar potrebbe raggiungere il record di 1,50 euro nel corso dell'anno, con un aumento del +37,6% sul 2021, e la colazione completa potrebbe costare addirittura il 41,6% in più, trasformando un rito quotidiano in un lusso per ricchi" - conclude il presidente di Assoutenti

Non si salvano nemmeno i dolci, con cornetti, brioches e lievitati che registrano aumenti del +20%, e prezzi che salgono da 1 euro a 1,20 euro". (Tiscali Notizie)

La notizia riportata su altri giornali

La tazzina al banco sale a 1 euro e dieci centesimi. Del resto se la Liguria è una delle regini d’Itaia in cui l’inflazione ha ripreso a galoppare, ci sarà un motivo (La Stampa)

Così il caffè in alcuni casi arriva a 1,50 euro la tazzina con un rincaro del 37,6% Assoutenti segnala che le quotazioni del caffè sono cresciute dell'81% nel 2021, quelle del latte del 60%, quelle di zucchero e cacao del 30%. (Sky Tg24 )

Tempo medio di lettura: 3 minuti. A livello internazionale lo zucchero è aumentato del 29,8% nel suo complesso portandosi al livello più alto osservato dal 2016, i grassi vegetali del 65,8% rispetto all’anno scorso mentre i prodotti lattiero-caseari sono cresciuti del 16,9% e quelli della carne del 12,7%. (Luino Notizie)

Perché tra il rialzo delle quotazioni delle materie prime, l'aumento dei costi di importazione e logistica e il caro-bollette, alla voce "caffè" sullo scontrino si potrebbe arrivare a battere la cifra record di 1,50 euro a tazzina n rito, un'abitudine, un piacere, un vizio, una scusa, una necessità. (La Repubblica)

A Roma i prezzi oscillano da 1,10 a 1,20 euro mentre a Napoli, Bari, Palermo e Lecce è sempre più raro pagare un caffè 0,90 centesimi, il prezzo medio è di 1 euro. Di conseguenza un caffè a Trieste arriva a costare 1 euro e 20 centesimi, a Trento 1,20-1,30 euro, a Milano 1,20 euro, a Genova, Bologna e Firenze 1,30 euro. (Today.it)

Davanti a queste tristi novità, ci chiediamo tutti cosa ci converrà fare se un caffè al bar ci costerà davvero euro 1,50 Brutte notizie per le tasche degli amanti di cornetto e cappuccino al bar, ecco cosa sta per accadere. (Proiezioni di Borsa)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr