Rissa in piazza Erbe, il sindaco Sboarina: «Nessuna tolleranza per gli imbecilli»

Rissa in piazza Erbe, il sindaco Sboarina: «Nessuna tolleranza per gli imbecilli»
VeronaSera INTERNO

Lo stesso sindaco di Verona Federico Sboarina, infine, ha annunciato: «Lunedì incontrerò i titolari dei bar della piazza per condividere una strategia, insieme dobbiamo garantire a tutte le persone per bene di godere in tranquillità e sicurezza del salotto della nostra città»

Il primo cittadino scaligero ha quindi rivolto un pensiero di gratitudine alle forze dell'ordine: «Ringrazio gli agenti della Polizia di Stato, Locale e dei Carabinieri per il pronto intervento, che ha evitato il peggio, facendo l’immediata identificazione e il fermo dei responsabili». (VeronaSera)

Ne parlano anche altri giornali

Alla fine sono stati condotti in questura tre ragazzi, uno dei quali però risultato estraneo ai fatti Sarebbe nata da un banale diverbio tra due ragazzi la maxi rissa che ieri sera, venerdì, ha messo sottosopra piazza Erbe, tempio della movida veronese, facendo volare sedie e tavolini dei bar che a quell’ora, nel primo weekend in zona gialla, erano pressochè al gran completo. (veronaoggi.it)

Il giovane è accusato di lesioni finalizzate alle resistenza a pubblico ufficiale, oltraggio e minacce a pubblico ufficiale (anteprima24.it)

Forse si è trattato di qualche bicchiere di troppo, che ha fatto perdere il lume della ragione a coloro che hanno dato vita a questo momento di violenza. (Il Sussidiario.net)

Violenza in piazza Erbe, Sboarina: «Nessuna tolleranza per quegli imbecilli»

E sull’ultimo attacco di Paola Egonu (protagonista con ben 40 punti), dato fuori dall’arbitro, Santarelli chiama il videocheck per un tocco a muro. Squadre tesissime ferme in mezzo al campo ad attendere il verdetto: il tocco c’è stato. (L'Arena)

Non si conoscono ancora le cause che hanno scatenato la rissa, ma di sicuro, come testimoniano le foto e i video di chi era presente, sono volate parecchie sedie. Il bilancio finale è di qualche contuso, tre persone portate in Questura e un plateatico devastato. (veronaoggi.it)

«Nessuna tolleranza per gli imbecilli che pensano a piazza Erbe come a una zona franca dove poter dar sfogo a qualsiasi istinto». «Ringrazio gli agenti della Polizia di Stato, Locale e dei Carabinieri per il pronto intervento, che ha evitato il peggio, facendo l’immediata identificazione e il fermo dei responsabili. (L'Arena)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr