Il caso di Grinzane: oggi le autopsie sui due rapinatori morti - La Guida

Il caso di Grinzane: oggi le autopsie sui due rapinatori morti - La Guida
LaGuida.it INTERNO

Ieri, venerdì 30 aprile, all’ospedale Santa Croce di Cuneo, dove è ricoverato piantonato dai Carabinieri, il terzo rapinatore Giovanni Modica, 34 anni è stato operato al ginocchio ferito nella sparatoria.

Potrebbe essere sentito dagli inquirenti anche il padre di Modica, che sembra abbia accompagnato il figlio all’ospedale di Savigliano.

Oggi Modica incontrerà il sostituto procuratore Davide Greco per la convalida del fermo, indagato per concorso in rapina. (LaGuida.it)

Ne parlano anche altri giornali

Resta piantonato dai Carabinieri in ospedale, Alessandro Modica, il rapinatore 34enne di Alba, sopravvissuto all’assalto alla gioielleria di Mario Roggero nella frazione Gallo. È stato operato oggi, venerdì 30 aprile, mentre proseguono gli accertamenti della Procura di Asti per capire come abbia raggiunto il nosocomio, che dista a una quarantina di chilometri dal luogo della rapina (http://gazzettadalba.it/)

E' quanto afferma, in un'intervista al quotidiano La Stampa, Mario Roggero, il 66enne che durante un tentativo di rapina avvenuto nella sua gioielleria, a Grinzane Cavour (Cuneo), ha ucciso due rapinatori ferendone un terzo. (Sky Tg24 )

Sono in corso di acquisizione le immagini delle videocamere funzionanti nell’area; presto verrà dato incarico di consulenza autoptica e balistica. (La Fedeltà)

Rapina alla gioielleria di Grinzane Cavour, chi è Alessandro Modica: il rapinatore sopravvissuto

«C'è stata una colluttazione, mi sono trovato a decidere tra la mia vita e la loro». Provato e sotto choc, Mario Roggero ha postato sul suo profilo Facebook, una citazione di Albert Einstein: «Il mondo non è minacciato dalle persone che fanno il male, ma da quelle che lo tollerano». (ilGiornale.it)

Sempre oggi, all’ospedale di Verduno, sarà effettuata l’autopsia sui complici che hanno perso la vita: Andrea Spinelli, 44 anni, di Bra e Giuseppe Mazzarino, 58 anni, residente a Torino Per questo l’udienza per la convalida del fermo è slittata a oggi. (Cuneo24)

Nel 2015 il gioielliere era già stato vittima di una violenta rapina Al tentativo di appropriarsi anche del denaro in cassa, il titolare avrebbe reagito sparando alcuni colpi con una pistola legittimamente detenuta. (L'Occhio)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr