Petrolio, ecco i veri obiettivi (economici) dei tagli dell'Opec

Start Magazine ECONOMIA

Il taglio dell’Opec alla produzione di petrolio favorisce gli interessi di Mosca e danneggia quelli di Washington, ma non è il frutto di decisioni politiche. Ecco perché Mercoledì l’OPEC+, un’organizzazione che riunisce molti dei principali paesi esportatori di petrolio, si è messa d’accordo per ridurre la propria produzione di greggio di 2 milioni di barili al giorno: è il taglio più profondo in oltre due anni, che equivale al 2 per cento dell’output petrolifero mondiale e che giunge in prossimità della stagione invernale, quando i consumi energetici sono in genere più alti. (Start Magazine)

Su altri giornali

GS -1,18% Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio MS -2,93% Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio LCO +4,27% Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio CL +5,37% Aggiungi/Rimuovi dal Portafoglio Investing.com - Con l'OPEC+ che ha deciso di tagliare la produzione di 2 milioni di barili al giorno, e l'Ue che ha approvato l'ottavo pacchetto di sanzioni contro Mosca, diverse banche d'affari hanno rivisto al rialzo le proprie stime sul prezzo del tra la fine del 2022 e l'inizio del 2023. (Investing.com Italia)

Se attualmente il prezzo dei carburanti aveva oscillato poco (tra alti - e più o meno - bassi) nei prossimi tempi è destinato a risalire. Non ci sono buone novità sul fronte benzina . (InMoto)

WASHINGTON (Reuters) - Il presidente degli Stati Uniti Joe Biden ha espresso il suo disappunto per i piani annunciati dalle nazioni Opec+ di tagliare la produzione di petrolio e ha detto che Washington sta valutando delle alternative. (Investing.com Italia)

È la prospettiva a cui guarda il Fondo Monetario internazionale che si accinge a tagliare le stime sulla crescita globale. Come vedrete nel nostro World Economic Outlook aggiornato la prossima settimana, declasseremo la crescita per il prossimo anno, ha sottolineato la direttrice generale del Fmi, Kristalina Georgieva. (Milano Finanza)

Notizia che comunque il prezzo del Petrolio WTI aveva già iniziato a scontare (con poca oscillazione comunque) all’inizio di questa settimana, dopo aver formato il minimo di inizio gennaio 2022. (FX Empire Italy)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr