Maria De Filippi piange Paolo Pietrangeli: "Perderlo è drammatico e tristissimo"

Maria De Filippi piange Paolo Pietrangeli: Perderlo è drammatico e tristissimo
Today CULTURA E SPETTACOLO

Le parole di Maurizio Costanzo. Anche Maurizio Costanzo si è unito al ricordo di Paolo Pietrangeli, per anni regista del suo Maurizio Costanzo Show, ma non solo.

“Paolo Pietrangeli è un amico, un collega, un poeta, un personaggio dalle mille meravigliose risorse e dalle mille inaspettate angolazioni caratteriali.

Perderlo è drammatico e tristissimo ma forse lui saprà obbligare alle sue regole il posto dove da oggi sarà”. (Today)

La notizia riportata su altri media

Tra il 1977 e il 1978 Pietrangeli fu chiamato ad esibirsi a Sanza e rimase particolarmente colpito dalla popolazione che lo accolse calorosamente e volle conoscere perciò la storia politica del paese. Paolo Pietrangeli volle cristallizzare quegli spaccati di moti popolari e fermenti politici con la composizione della canzone “Sanza”, brano dell’album “Festa D’Aprile – Canzoni d’autore su resistenza ed ingiustizie sociali / Vieni O Maggio – Canzoni d’autore sul lavoro”. (ondanews)

Paolo Pietrangeli non è stato però solo cantautore ma anche regista. POTREBBE INTERESSARTI ANCHE > > > Morto Paolo Pietrangeli: cantò il 68 italiano e lavorò per Mediaset. Paolo Pietrangeli, il ricordo di Costanzo. (Ck12 Giornale)

Quando Paolo si alzava e cominciava a cantare Il vestito di Rossini mi emozionavo sempre. E le parole non erano quell’inutile riempitivo che sta in tante canzoni solo per fare da supporto alla voce. (Il Fatto Quotidiano)

Morto uno dei cantanti italiani più famosi | Grande dolore

Si spegne all'età di 76 anni Paolo Pietrangeli, autore del famoso inno politico Contessa che ha accompagnato la stagione degli anni Sessanta e Settanta. Paolo Pietrangeli Pietro Coccia / IPA. Nel 1974, Paolo Pietrangeli debutta come regista con un documentario di forte impatto politico dal titolo Bianco e Nero, che descrive il microcosmo del neofascismo denunciando delle collusioni tra una parte dello Stato e diversi settori eversivi dell’estrema destra. (Vanity Fair.it)

Ho conosciuto Paolo Pietrangeli molti anni dopo l’insorgere di Contessa, quando era militante di Rifondazione Comunista, ma in realtà era con me, come con tante e tanti di noi, dal canto alla Camiceria Pancaldi. (L'AntiDiplomatico)

Questo anche perché si tratta in questo caso di un vero e proprio maestro contemporaneo, uno in grado di protestare facendolo con grande tatto ed educazione. Era un uomo straordinario Paolo e ci mancherà, lasciando di fatti un vuoto impossibile da colmare (CheMusica)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr