Italia, ecco il conto del Covid: persi 50 miliardi

Italia, ecco il conto del Covid: persi 50 miliardi
La Stampa La Stampa (Economia)

Il ministro dell'Economia, Roberto Gualtieri, parla di «una flessione meno grave di quanto atteso dalla maggior parte delle previsioni».

Il Centro studi dell’associazione definisce i numeri dell'Istat «più negativi delle attese, con una variazione acquisita pari al -14,3% nel primo semestre.

Ne parlano anche altri media

"È ora necessario – ha infinte aggiunto Gualtieri – rimanere vigili sul fronte dellae continuare nelle politiche di sostegno al tessuto economico e sociale del nostro paese, che saranno ulteriormente rafforzate con le misure contenute nell'imminente decreto in via di finalizzazione". (Il Messaggero)

Intano il ministro dell’economia Gualtieri si dice ottimista sulle stime previste. Ora rimane gestire l’emergenza sanitaria e la convivenza, cercando di sostenere l’economia nei settori di sofferenza dovuta al covid. (Yeslife)

E d’altra parte i numeri non lasciano scampo: tra aprile e giugno, il Pil italiano è crollato del 12,4% rispetto al trimestre precedente e addirittura del 17,3% a confronto con l’analogo periodo 2019. E d’altra parte i numeri non lasciano scampo: tra aprile e giugno, il Pil italiano è crollato del 12,4% rispetto al trimestre precedente e addirittura del 17,3% a confronto con l’analogo periodo 2019. (QUOTIDIANO.NET)

È quanto dichiara il ministro dell’Economia e delle Finanze, Roberto Gualtieri, sottolineando che è “un dato che testimonia la solidità degli interventi messi in campo dal Governo e la possibilità per l’Italia di proseguire nel percorso di graduale e costante ripresa dell’attività economica, confermato anche dall’andamento delle vendite al dettaglio, che a giugno sono tornate a livelli vicini a quelli precedenti l’inizio dell’emergenza Covid-19”. (Finanzaonline.com)

"Dopo la forte riduzione registrata nel primo trimestre (-5,4%) – scrive Istat - l'economia italiana nel secondo trimestre 2020 ha subito una contrazione senza precedenti (-12,4%) per il pieno dispiegarsi degli effetti economici dell'emergenza sanitaria e delle misure di contenimento adottate". (Panorama)

Italia in recessione tecnica. Questi drammatici dati, peggiori di quelli inizialmente previsti, hanno ulteriormente confermato che l’Italia è in recessione tecnica. Record negativo: un minimo storico. Con questo risultato del secondo trimestre, spiega l’Istat, il Pil segna «il valore più basso dal primo trimestre 1995». (Ultim'ora News)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr