Le mani della camorra sui carburanti: maxi truffa da Napoli a Reggio Calabria, 70 arresti - Il Mattino.it

Le mani della camorra sui carburanti: maxi truffa da Napoli a Reggio Calabria, 70 arresti - Il Mattino.it
Altri dettagli:
ilmattino.it INTERNO

È in corso la conferenza stampa via streaming con i quattro procuratori (Napoli, Roma, Catanzaro e Reggio Calabria) che hanno coordinato le indagini che stamattina hanno portato all'arresto di una settantina di persone e al sequestro di beni per un miliardo di euro a carico di più associazioni criminali italiane.

APPROFONDIMENTI .

Il testo completo di questo contenuto a pagamento è disponibile agli utenti abbonati

(ilmattino.it)

Ne parlano anche altri media

(LaPresse) – A Messina, nel corso della notte, Carabinieri, Guardia di Finanza e Polizia di Stato hanno eseguito un’operazione antimafia congiunta che ha portato all’arresto di 33 persone e al sequestro di beni, in esecuzione di un’ordinanza di custodia cautelare emessa dal G. (LaPresse)

del Comando Provinciale della Guardia di Finanza di Messina e della Squadra Mobile della Questura di Messina che hanno consentito di documentare l’attuale operatività dei sodalizi mafiosi operanti nella zona centro della città dello Stretto, nel settore delle estorsioni in danno di esercizi commerciali, del traffico di stupefacenti e del controllo di attività economiche nel campo della ristorazione, del gioco e delle scommesse su eventi sportivi (LaPresse)

Mafie e carburanti: 70 arresti e sequestri per un miliardo di euro

Il lavoro di quattro Procure. L’operazione, secondo quanto si è appreso, è frutto di 4 diverse indagini, coordinate dalle diverse Procure antimafia di Catanzaro, Reggio Calabria, Napoli e Roma e dalla Direzione nazionale antimafia. (Corriere della Calabria)

Coinvolte, tramite imprenditori di riferimento, le maggiori cosce reggine, Piromalli, Cataldo, Pelle, Aquino, Cordí, Ficara – Latella e Labate Tra le accuse rivolte agli indagati anche quelle di associazione mafiosa e riciclaggio. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr