Green pass obbligatorio sul lavoro o cambio di mansione: Confindustria favorevole, i dubbi dei sindacati

Green pass obbligatorio sul lavoro o cambio di mansione: Confindustria favorevole, i dubbi dei sindacati
Più informazioni:
Notizieora.it INTERNO

Green pass obbligatorio o rischio di sospensione dal lavoro: la contrarietà dei sindacati. Potrebbe interessarti: Pensioni anticipate e Quota 100, i nodi irrisolti: fuori dalla flessibilità donne e redditi bassi. Sul punto si è registrata però la forte contrarietà dei sindacati

All’interno si potrà leggere dove risulterà indispensabile la vaccinazione e quindi la presentazione del green pass.

Nel caso in cui ne siano sprovvisti, si chiede inoltre la possibilità di spostarli ad altra mansione, oppure di sospenderli dal lavoro. (Notizieora.it)

Su altri media

E' questa la proposta shock portata da Confindustria al presidente del Consiglio, Mario Draghi. fa il VACCINO rischia lo STIPENDIO! (iLMeteo.it)

iente vaccino, niente lavoro in azienda. Confindustria chiede dunque l’estensione dell’utilizzo del green pass per accedere ai contesti aziendali. (RovigoInDiretta.it)

In una lettera interna, la proposta choc al governo della dg degli industriali, Francesca Mariotti: «Senza card vietato l'ingresso in azienda». Fonti di viale dell'Astronomia: «Comunicazione riservata, è la base a pressarci. (La Verità)

Confindustria: green pass per andare al lavoro o sospensione. «No» dalla Cgil

Una proposta che «costituisce, dopo la disponibilità alle vaccinazioni nei luoghi di lavoro, un ulteriore contributo delle imprese a tutela della salute pubblica». (Gazzetta del Sud)

Per far in modo che, almeno nei posti di lavoro, la variante non possa circolare e creare dei cluster lavorativi, Confindustria ha pensato di non elargire lo stipendio a coloro che non hanno il green pass. (I-Dome.com)

La risposta di Landini (Cgil): «Spero sia il caldo» «Spero che sia il caldo», ha commentato ironicamente il segretario della Cgil, Maurizio Landini, alla proposta del green pass obbligatorio nei luoghi di lavoro. (Corriere della Sera)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr