Coronavirus, tra sabato e domenica altri 270 casi: 57 a Foligno

Coronavirus, tra sabato e domenica altri 270 casi: 57 a Foligno
Rgunotizie.it INTERNO

Sul fronte guariti, se ne contano 231 in più in tutta Umbria (nel complesso 33.461), mentre i casi totali hanno toccato quota 42.992

Complessivamente, in tutta Umbria si contano attualmente 8.548 casi, ossia 28 in più dell’ultimo bollettino.

Non va meglio negli altri Comuni della Valle Umbra Sud, a cominciare da Spello con 14 casi in più seguito da Spoleto a 12 e Nocera Umbra a 10.

Per la città della Quintanta, infatti, altri 57 positivi tra sabato 20 e domenica 21 febbraio sui 270 riscontrati in tutto il territorio regionale. (Rgunotizie.it)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Perugia, febbraio 2021 - Le «zone rosse» per l'emergenza Covid «non possono essere rifornite di vaccini con il criterio di proporzionalità con la popolazione, ma devono avere maggiori forniture in grado di spegnere 'l'incendio in attò ed evitare che il virus si propaghi verso altri territori». (LA NAZIONE)

A Narni 7 nuovi casi accertati e nessun guarito. A Foligno, altra città dove la situazione è delicata, i nuovi casi accertati sono stati 57. (Terni in rete)

Così si moltiplicano le segnalazioni, anche relative ad assembramenti come sabato in centro, seguite in alcuni casi da chiamate alle forze dell’ordine. È il caso di un cittadino che domenica ha contattato umbriaOn per far presente il proprio disappunto. (umbriaON)

Covid, la Lombardia in soccorso dell'Umbria: 19 medici e infermieri partiti verso Perugia

Le “zone rosse” per l’emergenza Covid “non possono essere rifornite di vaccini con il criterio di proporzionalità con la popolazione, ma devono avere maggiori forniture in grado di spegnere ’l’incendio in attò ed evitare che il virus si propaghi verso altri territori”. (L'HuffPost)

I ricoverati in ospedale sono 551, sei in più, 83 dei quali in terapia intensiva (tre in meno) Con un tasso di positività totale del 4,8 per cento (ieri 7,67) e dell'8 per cento sui soli molecolari (10,9). (LA NAZIONE)

"Un contingente di 19 operatori sanitari tra medici e infermieri partirà dalla Lombardia per aiutare gli ospedali di Perugia e Spoleto, particolarmente sotto pressione a causa dell'espansione del virus degli ultimi giorni; saranno operativi già da lunedì. (MilanoToday.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr