Lunedì nero per le borse europee. Piazza Affari -4%

Milano Finanza ECONOMIA

A Piazza Affari, in un clima negativo in tutta Europa, il Ftse Mib cede il 4,02% a 25.973 punti, dopo un minimo intraday di 25.801, mentre Francoforte perde il 3,8%, Londra il 2,63% e Parigi il 3,97%.

Sull'altra sponda dell'Atlantico, Wall Street recupera avvicinandosi al finale di seduta, con gli indici che si portano intorno alla parità (Dj +0,2%, S&P500 +0,02% e Nasdaq +0,25%).

Dopo che l'indice Pmi dell'Euzona ha nettamente deluso le attese in mattinata, negli Usa l'indice sull'attività manifatturiera è diminuito a gennaio più di quanto atteso dagli esperti. (Milano Finanza)

Se ne è parlato anche su altre testate

Sull'altra sponda dell'Atlantico prosegue il periodo nero di Wall Street. A Piazza Affari, in un clima negativo in tutta Europa, il Ftse Mib cede il 4,02% a 25.973 punti, dopo un minimo intraday di 25.801, mentre Francoforte perde il 3,51%, Londra il 2,41% e Parigi il 3,56%. (Milano Finanza)

Male soprattutto Tesla (NASDAQ: ) (-7%) e Amazon (NASDAQ: ), che pur perdendo “solo” l’1,5% entra ufficialmente in territorio Orso. A pesare su Wall Street è soprattutto l’atteggiamento restrittivo della Fed (Investing.com)

Il rendimento del Btp decennale si attesta all'1,349% mentre lo spread Btp/Bund sale a 138 punti Sull'altra sponda dell'Atlantico prosegue il periodo nero di Wall Street. (Milano Finanza)

A Piazza Affari l'indice Ftse Mib viaggia sui minimi di giornata a 26.259 punti (-2,96%) con tutti i titoli dell'indice in rosso. Si acuiscono le vendite a Piazza Affari in attesa dell'avvio di Wall Street, atteso ancora una volta in territorio ampiamente negativo. (Yahoo Finanza)

Il campione di giornata è invece l'oro, asset rifugio per eccellenza: il suo valore raggiunge i 1.840 dollari l'oncia C’è poi, aggiungono, la possibilità di un "inizio anticipato del quantitative tightening, secondo noi da collocare in estate, forse a giugno". (Milano Finanza)

C’è poi, aggiungono, la possibilità di un "inizio anticipato del quantitative tightening, secondo noi da collocare in estate, forse a giugno". Neanche il petrolio si salva dalla giornata di vendite diffuse: il Wti perde il 2% a 83,5 dollari al barile, il Brent l'1,7% a 86,5. (Milano Finanza)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr