Milan, il proprietario del Leeds: «Elliott prima o poi venderà, vorrei un grande club»

Milan, il proprietario del Leeds: «Elliott prima o poi venderà, vorrei un grande club»
Calcio News 24 SPORT

Il proprietario del Leeds Andrea Radrizzani ha parlato della possibilità di acquistare in futuro il Milan. Andrea Radrizzani, imprenditore e proprietario del Leeds dal 2017, ha rilasciato una lunga intervista a La Repubblica dove parla anche di Milan.

LEGGI L’INTERVISTA COMPLETA SU MILAN NEWS 24. SAN FRANCISCO E LEEDS SOCI O ALLEATI – «Io sono un esperto di media e marketing, loro di gestione di arene e merchandising. (Calcio News 24)

Ne parlano anche altri media

Ma lo sa che in tre anni i ragazzi dell’Academy convocati nelle varie nazionali sono passati da due a sedici?» Sull’altra sponda, Elliott ha migliorato la gestione del Milan, ma come dice lei prima o poi venderà. (MilanNews24.com)

Leggi anche:. Radrizzani punta Inter e Milan: “Voglio un grande club”. Lombardo doc, Radrizzani potrebbe in futuro investire su uno dei club calcistici milanesi. Oggi ha risposto alle domande de La Repubblica, parlando anche di un suo futuro ritorno in Italia, proprio nel mondo del calcio. (MilanLive.it)

In Europa ci sono tre club che hanno grandi possibilità di sviluppo: i due milanesi e l’Atletico Madrid Radrizzani racconta come è nata l’idea. (IlNapolista)

Radrizzani: "Inter? C'è interesse. Vediamo come si evolvono i piani di Suning. Volevo Conte"

Ma un interesse esiste, vediamo come si evolvono i piani di Suning. Ero in macchina col mio direttore sportivo, Victor Horta, quando mi ha detto che Bielsa sarebbe stato il profilo ideale (Fcinternews.it)

Il presidente del Leeds, Andrea Radrizzani, ha rilasciato un'intervista a Repubblica nel corso della quale ha parlato anche di Conte e di Suning. Matteo Pifferi. Il presidente del Leeds, Andrea Radrizzani, ha rilasciato un'intervista a Repubblica nel corso della quale ha parlato anche di Conte e di Suning. (fcinter1908)

Un esempio virtuoso nel calcio di oggi è quello del Leeds, tornato faticosamente in Premier League dopo ben 16 anni, di cui 3 passati anche in Football League One (la nostra Serie C). Una strada che potrebbe valere anche per realtà come quella della Fiorentina, a cui un uomo-traino sulla panchina potrebbe veramente fare la differenza (fiorentinanews.com)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr