NBA, a Phoenix hanno un dubbio: Chris Paul sta giocando infortunato?

NBA, a Phoenix hanno un dubbio: Chris Paul sta giocando infortunato?
Più informazioni:
Sky Sport SPORT

Anche alcune azioni di gara-5 - una partita comunque da lui conclusa con 21 punti e un ottimo 9/15 al tiro - hanno evidenziato diverse difficoltà nel controllo del pallone che hanno lasciato perplesso chi Paul lo conosce bene, e sa come comandi lo Spalding a suo totale piacimento.

Anche in gara-5, nonostante una prestazione da 21 punti, 11 assist e una sola palla persa, alcune imperfezioni nel trattamento di palla assolutamente inusuali per lui hanno risollevato la questione che aleggia dal via della serie attorno alla point guard dei Suns: quanto sta influendo il danno al legamento della sua mano destra?

C'è un problema anche alla mano sinistra?

Tanto che qualcuno a Phoenix chiede un intervento radicale da parte di coach Monty Williams (Sky Sport)

Se ne è parlato anche su altri media

Getty. Il volto del successo Bucks però è quello di Jrue Holiday, dominante per 48 minuti su entrambi i lati del campo come poche altre volte è successo nella storia delle Finals: la point guard di Milwaukee chiude con 18 punti e 7 assist il primo tempo (il migliore della sua carriera ai playoff), in un match complessivamente da 27 punti, 13 assist e 3 recuperi. (Sky Sport)

I Phoenix Suns, dal canto loro, vedono lo spettro della terza sconfitta in finale, e sempre per 4-2, come accaduto nel 1976 e nel 1993. I Milwaukee Bucks sono a soli 48 minuti dal trionfo nelle NBA Finals di basket che porterebbe, alla franchigia del Wisconsin, il secondo anello della storia dopo quello del 1971 targato Oscar Robertson e Lew Alcindor, meglio noto come Kareem Abdul-Jabbar. (Redazione Jamma)

L’obiettivo in casa Bucks è quello di scongiurare la diffusione del contagio e il propagarsi di ogni possibile focolaio (Sky Sport)

“Devo giocare meglio”: come Chris Paul conta di riprendersi le Finals

Nel corso del media day di vigilia Giannis Antetokounmpo ha parlato della stoppata, spiegando che è stato un gesto mosso dalla voglia di vincere. Ma ora è tempo di mettere da parte il passato e pensare al presente:. (NbaReligion)

Tanti i duelli individuali da seguire, primo tra tutti quello tra l’instancabile Jrue Holiday e Chris Paul, con l’ex UCLA letteralmente sempre alle costole del regista di Phoenix. In 4 partite tra Milwaukee Bucks e Phoenix Suns non è ancora successo, ed infatti la situazione è in perfetta parità. (Sportando)

Questo deve essere l’atteggiamento di tutta la squadra, riflettere sugli errori commessi ma poi togliersi dalla testa la prestazione di gara-4” Certo devo fare meglio rispetto all’ultimo match ma l’unica cosa che conta davvero è la vittoria. (La Gazzetta dello Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr