FIFA 22, prima grossa patch per PlayStation e Xbox

iCrewPlay.com SCIENZA E TECNOLOGIA

EA Sports fa sapere di aver pubblicato la prima importante patch per le versioni PlayStation e Xbox di FIFA 22.

FIFA 22 è disponibile per PC, PlayStation 4, PlayStation 5, Xbox One, Xbox Series X/S, Google Stadia e, in Legacy Edition, su Nintendo Switch.

Nel frattempo, si discute di un possibile cambio di nome per FIFA 23

L’aggiornamento, già lanciato la scorsa settimana per PC e Google Stadia, porta il gioco di calcio alla versione 1.12 o 1.000.002 ed ha un peso di ben 2 GB su PlayStation 5, 1.9 GB su PlayStation 4 e 2.6 GB su Xbox Series X/S.

Adesso, la situazione pare essere più regolare ed equilibrata, ma saranno i primi test a darci conferme in merito. (iCrewPlay.com)

Su altre testate

L’accordo decennale tra Ea e FIFA finirà quest’anno e per un prolungamento i tempi sono assai brevi Gli indizi riportano che il titolo dei prossimi giochi, pertanto, potrebbe cambiare in “EA Sports Fc”. (Metropolitan Magazine )

Insomma, si passerebbe da 150 a oltre 250 milioni versati annualmente da EA nelle casse della FIFA. Questo scontro di vedute di tipo economiche ha quindi portato EA a ipotizzare l’addio al marchio FIFA e a bloccare prontamente EA Sports FC presso gli uffici per le proprietà intellettuali di Regno Unito e Unione europea. (ZON.it)

Stando al rapporto pubblicato dalla testata newyorkese, la FIFA avrebbe intenzione di addebitare un miliardo di dollari ogni quattro anni per sfruttare la sua licenza per il gioco di calcio. (iCrewPlay.com)

Sulle colonne virtuali del quotidiano statunitense leggiamo che la licenza di FIFA dovrebbe scadere l’anno prossimo, al termine dei mondiali di calcio che si svolgeranno in Qatar. (The Games Machine)

Secondo il rapporto infatti la FIFA sarebbe intenzionata ad addebitare oltre 1 miliardo di dollari ogni quattro anni ad Electronic Arts per il rinnovo, previsto nel 2022, della licenza legata al nome del gioco. (Game Legends)

Allo stesso tempo, però, EA vorrebbe espandersi portando il brand di FIFA in tornei di videogiochi e persino prodotti come gli NFT Inoltre, escludendo i soldi, il report rivela che la FIFA vuole limitare l’esclusività di EA in modo che possa cercare nuovi flussi di entrate per i diritti. (GamingTalker)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr