Telemarketing aggressivo, maxi multa alla big dell’energia

QuiFinanza ECONOMIA

Enel Energia – viene ricordato ancora – per impedire l’uso abusivo del proprio nome, ha interrotto dal maggio 2017 le attività di vendita telefonica dei contratti dandone ampia comunicazione ai clienti.

Enel energia ha ricevuto dal Garante della Privacy una multa da 26 milioni e 500 mila euro “per il trattamento illecito dei dati personali degli utenti a fini di telemarketing”.

Nel comunicato diffuso dalla società si assicura l’adozione di “tutte le misure tecniche e organizzative per assicurare il pieno rispetto delle disposizioni normative in materia di data protection (GDPR), denunciando in più circostanze l’illecita circolazione di dati personali utilizzati da parte di terzi per pratiche commerciali scorrette e fornendo piena collaborazione alle istituzioni coinvolte”. (QuiFinanza)

Ne parlano anche altre testate

La societ ora, oltre a pagare la multa, sar costretta ad adottare un a serie di misure per conformarsi alla normativa nazionale ed europea sulla tutela dei dati. Il Garante per la protezione dati personali ha inflitto a Enel Energia una sanzione di oltre 26 milioni e 500 mila euro per il trattamento illecito dei dati personali degli utenti a fini di telemarketing. (GameGurus)

Federconsumatori. “Il fenomeno del telemarketing nel settore energetico è diventato sempre più pressante ed ingestibile, soprattutto con l’avvicinarsi dell’abolizione del mercato tutelato dell’energia elettrica e del gas previsto per gennaio 2024 Telemarketing selvaggio. (Tag24 - Radio Cusano Campus)

Se non sono disponibili sono dei pirati da evitare assolutamente". "Questa è una fase difficilissima per le famiglie e per i cittadini Non farlo mai con soggetti che non dichiarano in apertura il nome dell’azienda per conto della quale stanno chiamando. (ModenaToday)

Questa è una fase difficilissima per le famiglie e per i cittadini con le bollette che raddoppiano Troppo tempo è stato necessario per giungere, proprio in questi giorni, alla applicazione di nuove regole in materia di telemarketing. (il Resto del Carlino)

Questo business esiste solo perché altrimenti non esisterebbe il mercato italiano: quello che ci hanno fatto credere essere foriero di qualità ed economicità. Non è un fulmine a ciel sereno, nonostante l’importo della sanzione, che può sembrare spettacolare per i cosiddetti comuni mortali. (VicenzaPiù)

Il garante per la privacy ha inflitto una sanzione da oltre 26 milioni di euro ad Enel. Enel sarà anche costretta ad adeguarsi alla normativa attualmente vigente che pone paletti assai stretti su questo genere di comportamenti. (NEWS110)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr