Crisi Ucraina, “c’è un rischio di una guerra in Europa”, l’allarme della NATO

Crisi Ucraina, “c’è un rischio di una guerra in Europa”, l’allarme della NATO
Altri dettagli:
BlogSicilia.it ESTERI

“Gli alleati hanno espresso preoccupazioni per l’accumulo russo in Ucraina e hanno chiesto la de-escalation e di rispettare l’integrità territoriale e la sovranita’ dei suoi vicini”, ha detto Stoltenberg.

Infine, il dialogo “è difficile ma anche più necessario”, rimarcando gli sforzi degli alleati affinché ci sia “una via politica da seguire”

Stoltenberg ha, quindi, ribadito che in caso di attacco russo all’Ucraina ci saranno dure conseguenze per Mosca (BlogSicilia.it)

Ne parlano anche altri giornali

Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg nel corso della conferenza stampa successiva al Consiglio Nato-Russia. Le prime reazioni. (L'AntiDiplomatico)

L'Organizzazione del trattato dell'Atlantico del nord (Nato) ha respinto ieri la richiesta avanzata dalla Russia di avere "garanzie legali" relative ad un allargamento dell'alleanza a nuovi membri. Nel corso dell'incontro "sono emerse differenze significative tra Mosca e gli alleati della Nato, non facili da superare. (AVIONEWS - World Aeronautical Press Agency)

Poi torna a sottolineare che la Nato è aperta al dialogo “sul controllo degli armamenti, limitazioni ai missili, la politica nucleare, la cyber-security”. Dialogo tra sordi, ma dialogo resta. (L'HuffPost)

La NATO respinge le richieste di Putin sui freni all'allargamento - Come Don Chisciotte

Mosca vuole garanzie che la Nato non s’allarghi all’Ucraina e neppure alla Moldavia e alla Georgia. A tutti replica da Mosca il vice-ministro della Difesa russo Aleksandr Fomin: “Le relazioni Russia – Nato sono a un livello criticamente basso“. (In Terris)

Colloqui Nato-Russia, il nodo dell'allargamento a Est: davvero l'Alleanza tradì le promesse a Mosca? di Enrico Franceschini. Da sinistra: il viceministro della Difesa russo Aleksandr Fomin, il viceministro degli Esteri russo Aleksandr Grushko e il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg a Bruxelles per la riunione del Consiglio Russia-Nato (reuters). (La Repubblica)

La Nato però è aperta al dialogo “sul controllo degli armamenti, limitazioni ai missili, la politica nucleare, la cyber-security” Lo ha detto il segretario generale della Nato Jens Stoltenberg nel corso della conferenza stampa successiva al Consiglio Nato-Russia. (Come Don Chisciotte)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr