Ast, comincia l'era Arvedi: “Dalle miniere di rame al microchip, in campo siderurgico non si può improvvisare”

TerniToday ECONOMIA

“In mattinata – spiega il sindaco di Terni, Leonardo Latini - ho avuto un primo contatto telefonico con il cavalier Giovanni Arvedi.

Le acciaierie di Terni, ha detto Arvedi, devono essere un’azienda forte per la quale il suo gruppo è disponibile ad investimenti importanti

Il gruppo cremonese che ha rilevato l’Acciaieria da Thyssenkrupp nasce nel 1973 ad opera del cavalier Giovanni Arvedi.

La rincorsa industriale ha trasformato il Gruppo Arvedi in uno dei principali player nazionali e globali dell’Acciaio. (TerniToday)

Su altri media

Il sindaco Latini: ho parlato con Arvedi mi ha detto che vuole il bene dell’azienda, dei lavoratori e della città. https://terninrete.it/notizie-di-terni-la-ast-torna-in-mani-italiane-le-reazioni-il-sindaco-latini-ho-parlato-con-arvedi-mi-ha-detto-che-vuole-il-bene-dellazienda-dei-lavoratori-e-della-citta/ Parla la RSU di AST dopo l’annuncio di ieri del nuovo acquirente, il gruppo Arvedi. (Terni in rete)

anni Giovanni Arvedi, grande vecchio della siderurgia italiana, corona il sogno di diventare il numero uno. Nella parabola di Arvedi possiamo invece leggere la storia dell’acciaio italiano e trarne qualche indicazione (vagamente inquietante) per il futuro. (Domani)

Una bella notizia per i lavoratori umbri, per l’acciaio italiano in genere e più in generale per la transizione ecologica visto che Arvedi è leader nella produzione di acciaio verde. In questi giorni l' esecutivo Draghi sta proseguendo su quella strada, con l' intenzione di rilevare il 49% della proprietà. (Tiscali Notizie)

Soddisfatto l’ottuagenario fondatore del gruppo, il Cavaliere Giovanni Arvedi, secondo cui “l’operazione rappresenta un rafforzamento del Gruppo Arvedi in quanto ne completa, in una sinergia industriale, il mix produttivo. (Startmag Web magazine)

La transazione comprende il perimetro totale di Acciai Speciali Terni più due “centri commerciali” presenti in Germania e in Turchia. Con la cessione del sito di Terni al Gruppo Arvedi, l’Ast torna dopo anni in mani italiane. (Startmag Web magazine)

La transazione è soggetta all'approvazione del Consiglio di sorveglianza della Thyssenkrupp e all'autorizzazione dell'autorità antitrust europea. Ast, con un fatturato di circa 1,7 miliardi di euro, impiega circa 2.300. (Il Manifesto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr