Denise Pipitone, l'avvocato: “Per noi è ancora viva, continuiamo le ricerche”

Denise Pipitone, l'avvocato: “Per noi è ancora viva, continuiamo le ricerche”
Notizie.it INTERNO

Denise Pipitone: parla l’avvocato. Intervenuto a Storie Italiane, ha spiegato di aver chiesto di poter procedere eventualmente con una rogatoria internazionale.

La stessa Piera Maggio dopo la conclusione della vicenda ha pubblicato un post chiedendo che la ricerca della figlia continui.

Frazzitta ha affermato inoltre di aver vissuto questa storia con grande passione stando stati vicini a Piera Maggio nelle battaglie per le ricerche della figlia

L’avvocato di Piera Maggio Giacomo Frazzitta ha nuovamente commentato il caso di Denise Pipitone e Olesya Rostova all’indomani della messa in onda del programma russo che ha svelato i risultati del gruppo sanguigno. (Notizie.it )

Su altre fonti

La presunta Denise Pipitone, sempre su Instagram, ha promesso ai suoi followers non solo di farsi vedere in pubblico con calma, bensì anche di dare spiegazioni in futuro in merito alla faccenda. (ROMA on line)

Nella sua biografia dice di essere la bambina scomparsa da Mazara del Vallo nel 2004. Davvero ignobile fare tutto ciò dopo la notizia che Olesya non è Denise Pipitone (Gossip e TV)

Il gruppo sanguigno di Olesya Rostova e quello di Denise Pipitone non coincidono: si conclude così, a mezzo tv russa, l’ennesima falsa pista che aveva dato speranza a Piera Maggio e a tutta Mazara del Vallo. (Blitz quotidiano)

Denise Pipitone, la scoperta del gruppo sanguigno in diretta: “Avete voluto fare lo show, è assurdo”

Leggi anche > Denise Pipitone e Olesya Rostova, il test del sangue spegne le speranze: non è lei. Appena girato l'angolo mi trovai davanti un'altra bambina che colpì subito la mia attenzione, assomigliava molto a Denise Pipitone», ha detto Grieco. (leggo.it)

Nei giorni scorsi la piccola che all’età di 4 anni fu rapita davanti alla casa della nonna era stata identificata con Olesya Rostova, una ragazza russa abbandonata in fasce. Il legale ha partecipato alla trasmissione televisiva per lo «scambio di gruppi sanguigni» - Ansa /CorriereTv. (Corriere TV)

E con la comunicazione dell’avvocato di Oleysa è arrivata l’ennesima delusione per Piera Maggio che da 17 anni cerca la figlia scomparsa senza mai darsi per vinta. Era necessario conoscere il gruppo sanguigno prima possibile per approfondire”, ha aggiunto il legale con una nota, pubblicata sul profilo Twitter di ‘Chi l’ha visto’. (Il Riformista)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr