Eitan, il nonno è indagato per sequestro di persona. I legali: «Ha agito di impulso»

Eitan, il nonno è indagato per sequestro di persona. I legali: «Ha agito di impulso»
Open INTERNO

I legali: «Tornare a discutere dell’affidamento». I suoi legali hanno commentato: «Dopo essere stato estromesso dagli atti e dalle udienze e preoccupato dalle condizioni di salute del nipotino, ha agito d’impulso».

Smhuel Peleg, il nonno materno che ha rapito il piccolo Eitan Biran, è indagato a Pavia per sequestro di persona aggravato.

Nell’inchiesta, coordinata dal procuratore aggiunto Mario Venditti, si indaga anche su presunte complicità di altre persone nel blitz che ha portato al rapimento. (Open)

Se ne è parlato anche su altri media

La zia ieri aveva segnalato che “il nonno materno Shmuel Peleg è stato condannato per maltrattamenti nei confronti della sua ex moglie, la nonna materna I legali della zia paterna e la stessa zia paterna sostengono che il passaporto doveva essere riconsegnato dal nonno il 30 agosto. (Il Riformista)

Il Governo chiarisca il percorso seguito, per quanto di propria competenza in termini di controlli e vigilanza. Quali autorità dovevano controllare e non lo hanno fatto? (leggo.it)

L'uomo sarebbe arrivato in Israele col bambino su un volo privato probabilmente partito da Lugano, in Svizzera Per 4 mesi hanno impedito a me e a mio marito Shmuel di consultarci con medici e psicologi". (L'Unione Sarda.it)

"Sequestro di persona aggravato": indagato il nonno di Eitan

13 settembre 2021 a. a. a. Ha rapito il piccolo Eitan Biran, unico sopravvissuto alla strage della Funivia di Stresa-Mottarone, e per questo Smhuel Peleg è indagato a Pavia per sequestro di persona aggravato. (Liberoquotidiano.it)

La nonna: "Eitan deve essere educato come un ebreo". La nonna desidera che Eitan cresca in Israele e non in una scuola cattolica. Dopo la fine del suo matrimonio Etty si è risposata cinque anni fa con un ex marine che aveva conosciuto in Alaska. (ilGiornale.it)

Circostanza respinta da una dei legale del nonno in Italia: "Non esiste alcun nonno maltrattante", ha fatto sapere l'avvocata Sara Carsaniga. È questo il capo d'accusa che la Procura di Pavia ipotizza per il nonno dei Eitan, il cittadino israeliano Smhel Peleg, 58 anni, ex militare. (Avvenire)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr