Naufragio di migranti nel Canale della Manica, almeno 27 morti

Naufragio di migranti nel Canale della Manica, almeno 27 morti
Rai News ESTERI

Sabato scorso, 243 migranti che tentavano l'impresa di arrivare in Inghilterra sono stati soccorsi al largo di Calais

Al largo di Calais Naufragio di migranti nel Canale della Manica, almeno 27 morti Si cercano eventuali dispersi.

E ha sferzato la Francia per l'impennata del flusso di migranti verso il Regno Unito attraverso le turbolente acque della Manica.

I migranti, partiti da Calais, tentavano di raggiungere la Gran Bretagna, ma il gommone su cui viaggiavano si è capovolto. (Rai News)

Su altri media

Dei 34 migranti a bordo dell’imbarcazione solo due sarebbero stati tratti in salvo. Sabato scorso 243 migranti che tentavano l’impresa di arrivare in Inghilterra sono stati soccorsi al largo di Calais (Ticinonews.ch)

Secondo una prima ricostruzione resa nota da La Stampa nell’edizione online, l’imbarcazione coinvolta nel naufragio nella Manica si sarebbe ribaltata. Tragedia nel canale della Manica dove almeno 27 persone sono morte in seguito al naufragio di una imbarcazione al largo di Calais (Il Sussidiario.net)

Milano, 25 nov. (LaPresse)

Migranti: 27 morti in naufragio nella Manica, il gommone vuoto in mezzo al mare

Emmanuel Macron ha chiamato a raccolta i ministri europei proclamando che Parigi «non consentirà che la Manica diventi un cimitero». Castex e il suo ministro dell’Interno, Gèrald Darmanin, subito accorso sul posto, hanno definito i migranti «vittime di criminali passeur che sfruttano la disperazione e la miseria». (Gazzetta di Parma)

Si trattava di migranti diretti dalla Francia verso la Gran Bretagna. «Forte commozione davanti alla tragedia dei tanti morti nel capovolgimento di un barcone di migranti nel canale della Manica. (La Stampa)

Lo ha riferito il ministro dell’Interno francese Gerald Darmanin: sono almeno 27 le persone morte, in corso gli accertamenti per risalire alla nazionalità delle vittime. In manette sono finiti cinque presunti scafisti. (LaPresse)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr