Il Fatto di domani. Dopo lo stop ad Astrazeneca, la grande incognita è Johnson & Johnson

Il Fatto Quotidiano INTERNO

Riparte il caos e i timori di chi deve ancora vaccinarsi e l’incognita seconda dose con un farmaco diverso.

Sul Fatto di domani racconteremo anche la vicenda del 54enne morto a Brescia per una trombosi (aveva fatto il vaccino Az a fine maggio) e del fascicolo aperto dalla Procura.

Sul Fatto di domani leggerete come stanno veramente le cose e di che tipo di colloquio si è trattato.

Sul Fatto di domani vi racconteremo chi, nelle file dei democratici, rema contro il progetto giallorosa e invece lavora per rinsaldare l’alleanza con Italia Viva di Renzi. (Il Fatto Quotidiano)

La notizia riportata su altre testate

Salernonotizie.it è il primo portale online completamente gratuito di Salerno e provincia. Ogni giorno notizie, curiosità, cronaca, sport e rubriche su Salerno, Napoli, Benevento, Avellino e Caserta. Milioni di news dalla Campania per tenerti sempre aggiornato in modo chiaro e veloce, un occhio vigile sui fatti della tua città (Salernonotizie.it)

Sul vaccino di Johnson & Johnson, pur avendo analogie con il vaccino anti covid di AstraZeneca, al momento i dati "non permettono di trarre valutazioni conclusive rispetto al rapporto beneficio/rischio". (ROMA on line)

“In conclusione – spiega De Luca -, dovendo vaccinare la popolazione più giovane d’Italia, la Campania richiede per l’ennesima volta, e sollecita, la fornitura aggiuntiva di vaccini Pfizer e Moderna, anche in relazione alla popolazione studentesca da vaccinare” (LaPresse)

I timori su J&J. Non solo Astrazeneca, dato che anche l'uso del vaccino monodose di Janssen viene limitato agli over 60, come raccomanda in una nota sempre il Cts, "alla luce di quanto definito dalla Commissione tecnico scientifica dell’Aifa. (il Giornale)

Ma l’eventuale evidenza, nel contesto nazionale e internazionale, di fenomeni tromboembolici dopo vaccino Janssen dovrà essere oggetto di attento e costante monitoraggio attraverso le procedure di farmacosorveglianza e vaccino-vigilanza“. (News Mondo)

Se oggi non riusciamo a vaccinare tutti gli italiani, a ottobre rischiamo di ritrovarci scoperti contro Sars-CoV-2, e di avere un nuovo carico di soggetti che finiranno in ospedale e nelle terapie intensive" (iLMeteo.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr