Jack, quanto tempo! Dopo 5 anni di attesa Miller a Jerez ritrova la vittoria: i numeri

Jack, quanto tempo! Dopo 5 anni di attesa Miller a Jerez ritrova la vittoria: i numeri
Altri dettagli:
Sky Sport SPORT

7 anni 3 mesi e 4 giorni.

Il britannico dovette attendere 8 anni 9 mesi e 5 giorni dalla sua prima vittoria in Ulster nel 1964 alla seconda in Germania nel 1973.

Veniamo quindi a Miller: 4 anni 10 mesi e 6 giorni dalla prima vittoria di Assen 2016 a Jerez 2020

Quasi 5 anni per passare dalla prima alla seconda vittoria: Miller è uno degli attendisti del Motomondiale.

Nel frattempo, vinse 4 titoli mondiali tra 125 e 250cc. (Sky Sport)

Su altri giornali

Ora come ora la risposta è affermativa. Pur camminando con i piedi di piombo, ora come ora, Bagnaia va considerato un serio candidato al titolo (OA Sport)

L'allievo di Valentino Rossi Il titolo è possibile e i motivi per crederci ci sono tutti, seppur si sia conclusa appena la quarta gara stagionale: il pilota torinese infatti fu già campione del mondo nel 2018, ma in Moto2. (Tuttosport)

Risultato che, come detto dal Morbido al traguardo, “vale come una vittoria”, in una giornata segnata dal riscatto Ducati. Bella lotta, ma quasi in contemporanea Quartararo inizia ad alzare i tempi sul giro di oltre un secondo e Miller è subito lesto nell’approfittarne sorpassando senza particolari problemi. (TIMgate)

MotoGP | Jerez rossa, buon segno

Vestire questi colori è per me un sogno che si avvera ed ha un grande significato per me. Ringrazio Ducati per avere sempre creduto in me, vincere con questo team è un sogno che si avvera" (Motociclismo.it)

Una giornata memorabile per Jack Miller. S’è decisamente visto un Jack Miller più felice che mai al parco chiuso, corso a scavalcare le ringhiere per volare ad abbracciare gli uomini Ducati. (Corse di Moto)

Grazie a Jack Miller che è australiano ma ha il volto da yankee duro e impuro, il baffo che ricorda una stirpe di centauri amatissimi da chi in moto viaggia, per passione, ogni giorno. Poco più di un battito di ciglia e Pecco completava la doppietta e si trovava in testa alla classifica mondiale“ (FormulaPassion.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr