Covid, impennata di contagi a Mykonos: torna il coprifuoco sull’isola greca fino al 26 luglio

Il Fatto Quotidiano ESTERI

Le misure, come ha spiegato il vice ministro della Protezione civile Nikos Hardalias, sono effettive da subito e si protrarranno fino al 26 luglio.

Contagi in veloce risalita – stando a quanto comunicato da Hardalias – sono segnalati anche a Santorini, Paros, Ios e in alcune città dell’isola di Creta

Sull’isola è stato imposto un coprifuoco di 5 ore durante la notte, con il divieto di circolazione tra l’1 e le 6 del mattino, oltre al divieto di suonare musica per bar, ristoranti e locali notturni. (Il Fatto Quotidiano)

La notizia riportata su altre testate

Sono infatti almeno 5mila i napoletani presenti sull’isola greca dove ieri è stato stabilito il coprifuoco proprio per contrastare l’escalation di contagi e variante Delta. Contagi a Mykonos. Cinque ore di coprifuoco sull’isola, dall’una alle 6. (Teleclubitalia.it)

I casertani a Mykonos preoccupati, chi deve partire ci pensa. Tanti vacanzieri casertani sono già in Grecia e la notizia delle restrizioni ha aumentato le loro preoccupazioni. Partire o non partire per la vacanza attesa da tanti mesi? (CasertaNews)

L'EPIDEMIA Covid a Napoli, aumentano i ricoveri: al Cotugno i ragazzi tornati da. Anche perché, anche in queste ore, non vige l’obbligo di mascherina nei luoghi all’aperto ma solo in quelli al chiuso (ilmattino.it)

Ma la variante Delta fa paura. Anche in Italia, dove nelle ultime 24 ore i contagi sono saliti a 3121, 13 i decessi, si studiano nuove misure per fermare la variante Delta (Euronews Italiano)

A Mykonos, ad esempio, popolare meta di divertimento, le autorità locali hanno deciso nuove drastiche restrizioni e solo un giorno prima per Barcellona è stato ripristinato il blocco ai movimenti notturni. (Livingcesenatico)

BOOM CASI A MYKONOS E VOLANO DISDETTE. Nei giorni scorsi la Grecia ha fissato l’obbligo di Green pass per i clienti di ristoranti, bar e caffè. Ciò a causa della diffusione della variante Delta, ma a Mykonos c’è pure il problema delle feste clandestine. (Il Sussidiario.net)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr