Muore schiacciata dal macchinario tessile La tragedia di Luana che aveva solo 22 anni

Muore schiacciata dal macchinario tessile La tragedia di Luana che aveva solo 22 anni
LA NAZIONE INTERNO

La scena che si sono trovati di fronte è stata agghiacciante: il corpo dell’operaia era incastrato tra i meccanismi del macchinario.

di Silvia Bini PRATO È bastato poco, pochissimo, appena qualche secondo, per spezzare la vita di Luana D’Orazio, 22 anni, madre di un bambino di cinque anni, rimasta incastrata tra i subbi di un orditoio.

Una tragedia, una tragedia"

Luana non ha avuto scampo: i potenti rulli del macchinario tessile hanno prima agganciato e poi schiacciato il suo corpo esile. (LA NAZIONE)

Su altre testate

A rinforzare lo sconcerto delle istituzioni per l’accaduto è il presidente del Consiglio Regionale Antonio Mazzeo: «Il diritto alla salute e alla sicurezza nel lavoro non può essere negoziabile. La salma della giovane invece è stata trasferita all’obitorio di Pistoia per l’autopsia disposta dal sostituto procuratore di Prato Carolina Dini. (Corriere Fiorentino)

Secondo le prime ricostruzioni la giovane sarebbe rimasta intrappolata in un macchinario, un orditoio, dopo essere stata trascinata dal rullo. na 22enne è morta in seguito a un infortunio sul lavoro avvenuto stamani in un'azienda tessile in via Garigliano a Oste di Montemurlo, in provincia di Prato. (Granducato TV)

Una inchiesta è stata aperta dalle forze dell’ordine, per capire cosa non abbia funzionato e perchè alcuni sistemi di sicurezza non siano entrati in funzione. LEGGI ANCHE > > > Muore sul lavoro a soli 23 anni, non abbraccerà più il suo bambino. (ContoCorrenteOnline.it)

Operaia intrappolata nel macchinario, 23enne muore in azienda tessile

Sul posto anche il magistrato di turno, i carabinieri della tenenza di Montemurlo ed il personale Asl per la sicurezza nei luoghi di lavoro. È successo stamattina, in un'azienda situata in provincia di Prato. (Today.it)

La tragedia si è verificata in una fabbrica tessile a Montemurlo. Incidente mortale in un'azienda tessile in provincia di Prato: un'operaia di 23 anni, residente a Pistoia, è morta finendo intrappolata in un macchinario. (Adnkronos)

La ragazza, mamma di un bambino di cinque anni e dipendente dell'azienda di circa un anno, è rimasta impigliata nel rullo dell'orditoio, l’ingranaggio della macchina che permette di preparare la struttura verticale della tela che poi costituirà la trama del tessuto, appunto l’ordito. (Il Manifesto)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr