Eni battezza Plenitude per l'Ipo: piano da 7,3 miliardi al 2025

Il Sole 24 ORE ECONOMIA

Ascolta la versione audio dell'articolo. 4' di lettura. Si chiamerà Plenitude la società che riunisce retail, rinnovabili e mobilità elettrica e che Eni si prepara a portare in Borsa collocando una quota compresa tra il 20 e il 30%.

A svelare i dettagli del progetto di valorizzazione, confermando l’anticipazione del Sole 24 Ore del 16 novembre scorso, sono stati l’ad di Eni, Claudio Descalzi, e il ceo del nuovo veicolo, Stefano Goberti, davanti alla comunità finanziaria e alla stampa riuniti a Palazzo Mezzanotte, la sede di Piazza Affari (Il Sole 24 ORE)

La notizia riportata su altre testate

Plenitude prevede nelle rinnovabili un obiettivo di oltre 6 Gigawatt di capacità installata entro il 2025 per poi raggiungere “oltre 15 GW di capacità installata entro il 2030″. Si chiamerà Plenitude la società di Eni che riunisce le attività retail e nel settore delle energie rinnovabili del gruppo, che sarà quotata in Borsa entro la fine del 2022. (Il Fatto Quotidiano)

In quest’ultimo campo, l’obiettivo al 2030 è arrivare a superare la soglia dei 31 mila punti di ricarica in Europa, nello specifico in Italia, Spagna, Francia, Germania, Svizzera, Austria e Slovenia. (Quattroruote)

Il debito netto sarà prossimo a zero il primo gennaio 2022. L'amministratore delegato della nuova società, Stefano Goberti, ha spigato che Plenitude è "l’avamposto della strategia di decarbonizzazione di Eni La nuova società "attirerà nuovo capitale, libererà valore e accelererà la transizione energetica". (Yahoo Finanza)

Lo ha dichiarato il CEO di Eni Claudio Descalzi al Capital Market Day, a Milano, presentando la nuova società Plenitude, che mette insieme rinnovabili, retail e mobilità elettrica. Penso che la responsabilità di decarbonizzare i prodotti sia in capo a chi li produce", ha sottolineato Descalzi. (Il Sole 24 ORE)

La crescita green sarà guidata da un piano di investimenti medi annui da 1,8 miliardi di euro […]. Potrebbe interessarti anche: (Qualenergia.it)

Ribadiamo che Eni manterrà una quota di maggioranza della nuova società, supportando la crescita di Plenitude grazie alle tecnologie proprietarie e alle competenze ingegneristiche e manageriali. Si chiama Plenitude la nuova società presentata dal colosso Eni, destinata ad occuparsi di fonti rinnovabili, vendita di energia e servizi ai clienti retali e sviluppo dell’infrastruttura di ricarica per le auto elettriche. (Tom's Hardware)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr