Fuga di dati, Facebook non ha intenzione di avvisare i 533 milioni di utenti interessati

Fuga di dati, Facebook non ha intenzione di avvisare i 533 milioni di utenti interessati
Sputnik Italia SCIENZA E TECNOLOGIA

Facebook non ha informato i suoi 533 milioni di utenti le cui informazioni personali sono state ottenute in seguito ad un leak avvenuto nel 2019 e non ha intenzione di farlo.

Le informazioni includevano numeri di telefono, ID Facebook, nomi completi, luoghi, date di nascita, biografie del profilo e, in alcuni casi, gli indirizzi e-mail degli utenti

L'esperto ha definito la fuga di informazioni personali "un'enorme violazione della fiducia" per "un'azienda rispettabile" come Facebook, insistendo sul fatto che tutta la situazione "dovrebbe essere gestita di conseguenza". (Sputnik Italia)

Ne parlano anche altri giornali

Contattato dal Corriere, Facebook per ora non commenta la nota del Garante. Il Garante irlandese per la privacy, che ha la responsabilità di applicare il regolamento europeo Gdpr, sta verificando se sia effettivamente così. (Corriere della Sera)

Il sito a quel punto punto genera 99 numeri falsi e 1 vero (il nostro) e li invia al server per capire se questo è stato violato Esistono in ogni caso alcuni siti che ci permettono di capire se anche noi siamo stati vittime di un furto di dati. (CheNews.it)

D a Facebook sono stati rubati milioni di dati, tra questi, molti profili italiani con numeri telefono, nomi e cognomi. La notizia arriva ora perché adesso quei dati, sottratti illegalmente, sono stati pubblicati. (Donna Moderna)

Il primo rimedio ai furti dei dati sui social si chiama Registro pubblico delle opposizioni

i DATI di 35 milioni di ITALIANI iscritti al SOCIAL NETWORK, colpa di un HACKER. Un archivio sterminato di contenuti è stato pubblicato online su un forum dedicato alle attività di hacking ed è disponibile gratuitamente per chiunque sappia dove trovarlo. (iLMeteo.it)

Facebook, verificare se si è tra le vittime dei furti. Una falla nella sicurezza che sta costando veramente tanto ad uno dei social più diffusi. Da poco tempo è possibile anche effettuare la funzione della ricerca del numero di telefono: introducendo il numero del proprio cellulare si può ottenere lo stesso riscontro. (Studio Cataldi)

“Per la gran parte degli attacchi di questo tipo è sufficiente enumerare tutte le possibili combinazioni di numeri di telefono”, spiega Romani. Ma pur sempre fastidioso, soprattutto perché nella gran parte dei casi, il cittadino in Italia non ha modo di tutelarsi. (Wired.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr