Giornata Alzheimer, un convegno e un invito alla società inclusiva

Giornata Alzheimer, un convegno e un invito alla società inclusiva
Vita SALUTE

Seguirà Michele Pellegrini Calace, tesoriere di FederFarma: nel suo intervento “Il progetto delle “Farmacie amiche”: dal territorio un sostegno alle persone con demenza” racconterà contenuti e obiettivi del progetto di collaborazione tra Federazione Alzheimer Italia e la sua associazione per sensibilizzare le farmacie e renderle amiche delle persone con demenza.

In apertura foto di Cathy GreenplatLOVE, LOSS AND LAUGHTER, Lyons Press 2012

Mario Possenti, segretario generale della Federazione Alzheimer Italia, con l’intervento “Persone e Comunità, insieme contro lo stigma” illustrerà le numerose iniziative “dementia friendly” realizzate in Italia, a partire da quella delle “Comunità Amiche delle Persone con Demenza”. (Vita)

Su altre fonti

La ricerca danese non determina l’incidenza del rumore come fattore certo ma riesce a porre l’attenzione verso i possibili fattori di rischio come quelli ambientali Di questi 31.219 con patologia di Alzheimer, circa 8.000 persone con demenza vascolare, più di 2.000 persone di demenza collegata alla malattia di Parkinson. (SaluteBuongiorno)

IL NUMERO AMICO. Orpea Italia istituisce e inaugura proprio il 21 settembre il Numero Amico dedicato all’Alzheimer. Inoltre vogliamo dare il nostro contributo a malati e famiglie di tutta Italia in modo molto pratico e concreto. (MeteoWeb)

Un’unità dipende dalla quantità di alcol puro in un dato volume e può essere calcolata per specifiche bevande qui Infine, l’intossicazione può aumentare il rischio di lesioni alla testa, esse stesse contribuenti ai sintomi cognitivi e alla demenza. (Corriere Quotidiano)

ASSOCIAZIONE ALZHEIMER TRENTO * SANITÀ: « IN ITALIA CI SONO 1,2 MILIONI DI CASI, IN TRENTINO 7.500 E PER LA MAGGIOR PARTE OVER 60 »

L’idea di illuminare la Villa Reale arriva dalla Cooperativa La Meridiana e vede l’approvazione del Comune di Monza e del Consorzio della Reggia del capoluogo brianzolo. Una giornata tinta di viola per non dimenticare la sofferenza delle persone e delle famiglie colpite dalla demenza (Varese7Press)

'impatto neurologico dell'infezione da Covid-19 sul cervello può aumentare la probabilità che una persona sviluppi una forma di demenza, ma anche accelerare i sintomi e peggiorare le condizioni della malattia. (AGI - Agenzia Italia)

In generale i sintomi riportati più frequentemente sono stati l’irritabilità (40%), l’agitazione (31%), l’apatia (35%), l’ansia (29%) e la depressione (25%). Anche i familiari dei pazienti hanno risentito in modo significativo degli effetti negativi del lockdown con evidenti sintomi di stress in oltre il 65% dei casi (agenzia giornalistica opinione)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr