Prete a processo per violenza sessuale, una delle presunte vittime è accusato di rapina

Prete a processo per violenza sessuale, una delle presunte vittime è accusato di rapina
Approfondimenti:
TrevisoToday INTERNO

Il periodo sarebbe lo stesso degli episodi per i quali il sacerdote è finito a processo con l'accusa di aver "toccato" i ragazzi che erano ospiti della comunità di Villa Delle Rose a Vittorio Veneto

Il giovane, oggi 30enne, ha denunciato don Federico Bianchi, ex parroco di Fadalto, Val Lapisina e Santa Giustina, di averlo molestato.

Ma è anche l'autore del "colpo" ai danni di due clienti di un albergo di Vittorio Veneto, avvenuto il 20 aprile di quest'anno. (TrevisoToday)

Se ne è parlato anche su altri giornali

Violenza sessuale di gruppo: con questa accusa la polizia ha arrestato tre giovani e ne ha perquisito uno. La violenza sessuale, secondo quanto ricostruito dalla Procura senese diretta da Salvatore Vitello, è avvenuta una settimana fa: i ragazzi si sarebbero trovati all’interno di un’abitazione assieme alla vittima. (Corriere Fiorentino)

La vittima, tuttavia, ancora sconvolta per quanto accaduto non sarebbe di grande aiuto e dopo i primi frammentari racconti sull'aggressione. Non è infatti chiaro se sia stata trattenuta con la forza o, sotto pesanti minacce, costretta a subìre molestie o uno stupro vero e proprio. (RiminiToday)

Già scattate le misure cautelari della Procura, dopo gli accertamenti coordinati di rito, e già quindi perquisite le abitazioni di tutti e quattro gli indagati. Quattro indagati, di cui tre maggiorenni, già ai domiciliari, dopo la denuncia per violenza sessuale di gruppo presentata da una ragazza 20enne. (Spazio Napoli)

Violenza sessuale ai giardini: ragazza aggredita mentre scatta le foto - L'Unione Sarda.it

Quattro ragazzi sono indagati per violenza sessuale di gruppo nei confronti di una 21enne che dopo gli abusi, avvenuti in un appartamento a Siena, ha deciso di rivolgersi alla polizia. A seguito della denuncia della 21enne, residente a Siena, è stato attivato il protocollo ‘Codice Rosso’ per vittime di violenze e abusi. (Il Fatto Quotidiano)

Due anni fa l’uomo, con una mossa così repentina da non permettere alla vittima di difendersi, aveva palpeggiato il fondoschiena di una vicina di casa. Le molestie si erano ripetute a luglio 2020, ma in quel caso l’obiettivo del 51enne era stato il seno della donna, che aveva denunciato entrambi gli episodi. (Il Friuli)

Quindi lo sconosciuto a iniziato a toccarla con violenza, tenendola stretta a sé. Aggredita da uno sconosciuto che ha iniziato a palpeggiarla, tentando anche di usarle violenza. (L'Unione Sarda.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr