Tivoli, sequestrati 128 chili di droga: erano nascosti in un deposito giudiziario. In manette il titolare

leggo.it INTERNO

Al suo interno gli agenti hanno trovato, oltre al materiale necessario al taglio e al confezionamento, 128 chili di droga fra marijuana e hashish.

A finire in manette un uomo di 67 colui che gestiva il deposito giudiziario, di cui la moglie è amministratore unico.

Le indagini sono ancora in corso, ma non si esclude la possibilità di legami con circuiti criminali dediti al commercio di sostanze stupefacenti

Erano certi di aver trovato un nascondiglio perfetto per la droga, ma la squadra mobile di Tivoli ha rovinato i piani degli spacciatori. (leggo.it)

Se ne è parlato anche su altre testate

Sono 17 le misure cautelari eseguite: 13 in carcere e 4 agli arresti domiciliari. Da questa mattina all’alba è in corso una vasta operazione della Squadra mobile di Bari. (StatoQuotidiano.it)

A scoprirlo i carabinieri della Compagnia di Pomezia che hanno arrestato, in flagranza di reato di detenzione ai fini di spaccio di sostanze stupefacenti, un ragazzo di 28 anni originario di Roma, e denunciato il complice. (RomaToday)

L'operazione della Squadra mobile, coordinata dalla Direzione distrettuale antimafia, riguarda una presunta organizzazione criminale che avrebbe gestito il traffico e lo spaccio di droga nel quartiere San Pasquale di Bari. (La Repubblica)

Le indagini ora puntano a scoprire a chi fosse destinato lo stupefacente e il ruolo dell'uomo nella catena del traffico Secondo gli inquirenti lo stupefacente sul mercato avrebbe fruttato circa 1,5 milioni di euro. (Fanpage.it)

Scantinati e terrazzi erano utilizzati per nascondere armi e droga ai danni di altri condomini, costretti a subire imposizioni. Le accuse, a vario titolo, sono di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, aggravata dalla disponibilità di armi, oltreché di detenzione e spaccio di sostanza stupefacente del tipo cocaina, eroina, ecstasy, hashish e marijuana. (BariToday)

I 17 rispondono, a vario titolo, di associazione per delinquere finalizzata al traffico di sostanze stupefacenti, aggravata dalla disponibilità di armi. Il gruppo tra il 2017 e il 2019 avrebbe monopolizzato il mercato della droga nel quartiere San Pasquale di Bari, trasformando un complesso di edilizia popolare, in via Dei Mille, in una vera e propria roccaforte per l’attività di spaccio. (La Gazzetta del Mezzogiorno)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr