Le pagelle di Ibrahimovic: neanche dio sta bene, anche i grandi steccano

Milan News SPORT

Il Milan non brilla, Zlatan Ibrahimovic tanto melo.

TMW: 5. La Gazzetta dello Sport: 5,5. Corriere dello Sport: 5. Tuttosport: 5,5. Corriere della Sera: 5,5

Voto 5,5 per La Gazzetta dello Sport: “Neanche dio sta bene”.

Più critico il Corriere dello Sport: “Tornato dalla nazionale con qualche acciacco, ha una mobilità ridottissima”.

Stesso giudizio per Tuttosport, che scrive: “Anche i grandi steccano”. (Milan News)

Su altri media

Zlatan Ibrahimovic rinnova con il Milan: cifre e dettagli del contratto Non è dello stesso avviso Gianluca Di Marzio che, attraverso gli studi di 'Sky Sport', ha spiegato come tutto ciò sia stato positivo per lui. (Pianeta Milan)

Tre vittorie farebbero dimenticare il pareggio…. Il Milan con il pareggio contro la Sampdoria ha raggiunto quota 60 punti, sopra sole due lunghezze sull’Atalanta e quattro su Napoli e Juventus (entrambe hanno una gara in meno). (MilanNews24.com)

Un solo clean sheet nelle ultime otto partite di campionato per Gigio Donnarumma, che anche contro la Sampdoria ha dovuto incassare una rete (Quagliarella dopo l’errore di Theo Hernandez) La difesa è stata il punto di forza per tutto il 2020, trascinando il gruppo verso i piani alti della classifica. (MilanNews24.com)

Lo fa sapere MilanNews.it, che spiega: “Il Milan e Zlatan Ibrahimovic: ancora un anno insieme. Un segnale molto importante anche per il fantacalcio: Ibra non vuole fermarsi, anzi… (SOS Fanta)

Zlatan Ibrahimovic e il Milan continueranno assieme anche per la prossima stagione sportiva, a breve potrebbe arrivare la firma. Malgrado l’età e qualche scricchiolio fisico, il Milan e Zlatan Ibrahimovic continueranno assieme ancora per un’altra stagione sportiva. (MilanLive.it)

La stagione della Juventus sta prendendo una piega decisamente negativa, fuori dalla Champions League e lontana bene 12 punti dal primo posto in Serie A. Secondo il giornalista, infatti, il Kun non sarebbe per niente attratto dall’idea di approdare in Serie A, fondamentalmente per due motivi. (Virgilio Sport)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr