Il Parco archeologico di Segesta produce il primo olio e.v.o.

Il Parco archeologico di Segesta produce il primo olio e.v.o.
Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani INTERNO

Anche il Parco archeologico di Segesta ha il suo olio estravergine.

' stato estratto da 430 chili di olive del Parco. Anche il Parco archeologico di Segesta ha il suo olio estravergine.

Il prossimo intervento sarà il recupero del vigneto che si trova sparso in più punti dei 180 ettari del Parco”.

Il prossimo intervento sarà il recupero del vigneto che si trova sparso in più punti dei 180 ettari del Parco”

I primi cento litri di olio sono stati estratti da 430 chili di olive e rappresentano il risultato della prima raccolta simbolica avvenuta all’interno del Parco. (Trapani Oggi - Notizie di cronaca, politica, attualità Trapani)

La notizia riportata su altre testate

Un’ulteriore conferma della bontà dell’olio d’oliva arriva dal gruppo di ricerca selezionato da U. Per il presidente vanno valorizzate le caratteristiche chimiche e organolettiche dell’olio extravergine d’oliva ma anche le sue proprietà antinfiammatorie e antiossidanti (Corriere della Sera)

Se si vanno a sostituire 10 grammi di questi alimenti con la quantità equivalente di olio di oliva si contribuisce a ridurre il rischio di patologie gravi. L'indagine è andata avanti per 28 anni, durante i quali è stata analizzata attentamente la dieta di queste persone (LiberoQuotidiano.it)

Olio di oliva, mezzo cucchiaio al giorno riduce i rischi cardiovascolari

L'uso di olio d'oliva è stato calcolato tenendo conto di tre indicazioni del questionario: olio di oliva usato per condire l'insalata, olio di oliva aggiunto a vari cibi, olio di oliva impiegato per la frittura. (il Giornale)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr