Sanatoria più facile per gli abusi edilizi

Sanatoria più facile per gli abusi edilizi
La Legge per Tutti La Legge per Tutti (Interno)

Va precisato che non sarà una sanatoria retroattiva ma che riscontrerà soltanto l’attuale conformità dell’opera.

Per gli abusi senza aumento del carico urbanistico e senza vincoli, si prevede la prescrizione di dieci anni, dopodiché non sarà possibile pretendere nemmeno la sanzione.

Se ne è parlato anche su altre testate

Anche sulla parte relativa alle assunzioni della pubblica amministrazione si potrebbe andare a uno stralcio. Molte forze hanno infatti espresso dubbi sulla formulazione del Decreto Semplificazioni che, perlomeno nella parte relativa alle deroghe sul codice degli appalti, sembrerebbe autorizzare un condono edilizio. (La Stampa)

La riunione notturna ha luogo all’indomani dello scontro frontale tra Pd e M5S sul Mes e delle fibrillazioni in maggioranza sulla bozza del dl semplificazioni filtrata nelle ore scorse. Non a caso al premier viene chiesto – in particolare da Iv – di comunicare le bozze prima di tutto ai suoi alleati di governo. (Blitz quotidiano)

Gli altri abusi (salvo i vincoli urbanistici) vanno incontro solo ad una sanzione pecuniaria (commisurata al doppio dell'incremento del valore venale dell'immobile. Quindi il comune rilascerà un suo provvedimento in cui attesta che effettivamente è maturato il silenzio assenso. (Italia Oggi)

Altolà di Pd, renziani e Leu al nuovo condono edilizio e la norma, difesa da Conte e ministro Dadone, viene stralciata dal decreto semplificazioni. Vertice che punta a fare la quadra sui tanti nodi del dl semplificazioni, a cominciare, appunto, dal condono edilizio. (Il Messaggero)

E siamo tutti d’accordo che la ripartenza dovrà poggiare su massicci investimenti per piccole e grandi opere: infrastrutture materiali e immateriali. Vengono inoltre semplificate le procedure di certificazione antimafia, prevedendo l’incrocio delle informazioni già presenti nelle banche dati della pubblica amministrazione. (Corriere della Sera)

La riunione, rinviata a domani alle 12, oltre al Decreto semplificazioni, affronterà alcune misure per la ripresa economica post-covid, dalla Cig in deroga agli incentivi per le aziende che assumono. Dal vertice di maggioranza sul Decreto semplificazioni, in discussione a Palazzo Chigi, emergono delle novità. (Open)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr