Chip: solo 5 giorni di scorte per le aziende Usa. Servono 52 miliardi per superare la crisi

CorCom ECONOMIA

Le vendite sono aumentate nel trimestre del 6 per cento a un valore di 31.026 miliardi di won (22,9 miliardi di euro).

L’annuncio rappresenta un’estensione delle chiusure annunciate solo cinque giorni fa e riguarda esclusivamente impianti in Giappone.

“Un graduale miglioramento – ha continuato – è atteso dal secondo trimestre finché l’afflusso di chip verrà normalizzato nel terzo.

L’utile netto nel trimestre è stato di 701,4 miliardi di won (517 milioni di euro) rispetto ai 1.183 miliardi di won (873 milioni di euro) dello stesos trimestre del 2020. (CorCom)

Ne parlano anche altre testate

Quanto durerà la crisi dei chip. La crisi dei chip sta minacciando la ripresa economica dei paesi più industrializzati al mondo, Stati Uniti compresi, con l'amministrazione Biden alla ricerca di una rapida soluzione per non compromettere la corsa delle case automobilistiche e dell'industria dell'elettronica di consumo. (Today.it)

Fonte: theverge.com Rispetto a quanto dichiarato da AMD e Nvidia, che vedono la crisi dissolversi entro la seconda metà di quest'anno (Intel, a inizio 2023), il Segretario al Commercio degli Stati Uniti Gina Raimondo è molto più pessimista. (Eurogamer.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr