Anna e Olivia, rapite dal padre: "Lo ha fatto per vendetta"

Anna e Olivia, rapite dal padre: Lo ha fatto per vendetta
Caffeina Magazine ESTERI

Inizialmente si sperava che Anna e Olivia, due bambine di due e sei anni, potessero essere al sicuro con il padre, in Africa o in Sud America.

Nei giorni successivi, la braca è stata ritrovata alla deriva, con tracce di sangue a bordo risultate a lui appartenenti.

Infatti il cadavere di una delle due bambine, la più grande, è stato ritrovato in mare, a mille metri di profondità.

Come riporta 20minutos. (Caffeina Magazine)

La notizia riportata su altri media

Sono già diversi i messaggi di cordoglio per Beatriz, la madre delle due bimbe, espressi sui social dalle autorità iberiche, compreso il premier Pedro Sánchez. Le ricerche della sua sorellina Anna e del padre Tomás Gimeno sono ancora in corso. (La Sentinella del Canavese)

L’identificazione ufficiale non è ancora stata realizzata, ma tutto fa presagire che il corpo sia quello di Olivia, la maggiore delle due bimbe scomparse. Adesso dovranno essere realizzati accertamenti per verificare se si tratta del corpo di una delle due bimbe scomparse. (L'HuffPost)

E’ stato ritrovato in mare, a Tenerife, il corpo di una persona senza vita e si teme appartenga ad una delle due bimbe rapite dal padre lo scorso 27 aprile. “Non riesco a immaginare – ha detto il primo ministro spagnolo sui social – il dolore della madre delle piccole Anna e Olivia, scomparse a Tenerife, per la terribile notizia che abbiamo appena appreso” (Il Sussidiario.net)

Sorelline rapite dal padre per vendetta: trovato il corpo della piccola Olivia

L'identificazione ufficiale non è ancora stata realizzata, ma tutto fa presagire che il corpo sia quello di Olivia, la maggiore delle due bimbe scomparse. Il cadavere è stato ritrovato a circa 1.000 metri di profondità, in una borsa legata a un'ancora, secondo fonti investigative citate da El País e da Rtve. (Ticinonline)

Sono già diversi i messaggi di cordoglio per Beatriz, la madre delle due bimbe, espressi sui social dalle autorità iberiche, compreso il premier Pedro Sánchez. La madre di Anna e Olivia ha denunciato che, prima di scomparire, l'uomo le aveva detto al telefono che non le avrebbe riviste «mai più» (La Stampa)

L'imbarcazione sta navigando nella zona dove il telefono di Tomas diede l'ultimo segnale alla ricerca dell'uomo e della figlia minore. Molte le veglie, i minuti di silenzio e le manifestazione di solidarietà nei confronti di Beatriz, la mamma delle due bambine, alla quale sono arrivati moltissimi messaggi di cordoglio (Today.it)

Facebook Twitter Pinterest Linkedin Tumblr